during-the-many-years-1991-rebic-recensione

DURING THE MANY YEARS

      Nessun commento su DURING THE MANY YEARS

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

di Goran Rebić

voto: 7

During the many Years è un’istantanea scattata in un periodo particolarmente cruciale per quanto riguarda la storia della Georgia. Un documentario onesto e sincero che vuole farci conoscere da vicino una realtà di cui abbiamo spesso sentito parlare, ma di cui in pochi conoscono la vera essenza. E nella sua estrema semplicità sa essere più vivo e pulsante che mai. Alla Viennale 2022, sezione Österreich real.

In un periodo di transizione

In che modo una guerra può cambiare la vita della gente e di un’intera nazione? In che modo può cambiare la realtà, nel momento in cui una nazione inizia un nuovo, importante capitolo della sua storia? Il regista Goran Rebić ha provato a rispondere a tali, complessi interrogativi già nel 1991, quando ha realizzato il documentario During the many Years, ripresentato al pubblico in occasione della Viennale 2022, all’interno della retrospettiva Österreich real del Filmarchiv Austria.

Nel realizzare During the many Years, dunque, Rebić si è recato a Tblisi, in Georgia, nel primo anno dopo l’indipendenza dall’Unioni Sovietica e appena un anno prima della guerra civile. I segni del vecchio regime sono ancora visibili, eppure la gente sembra voler ricominciare una vita normale. Una vita in cui usi e costumi del loro popolo fanno costantemente parte della quotidianità, in cui, finalmente, ognuno può riappropriarsi della propria identità.

In During the many Years la macchina da presa di Goran Rebić si mostra immediatamente vicina a ciò che ci viene raccontato. Piccole manifestazioni folkloristiche rallegrano le strade della città. Edifici e monumenti fanno spesso da protagonisti. Una donna suona una canzone tedesca. In teatro hanno luogo le prove di nuovi spettacoli. E, nel frattempo, la gente, di volta in volta, si racconta e racconta la propria storia e le proprie speranze in un futuro migliore davanti alla macchina da presa.

Ancora nessuno sa che, purtroppo, da lì a circa un anno sarebbe scoppiata la guerra. E in questo tanto interessante quanto aleatorio periodo di transizione le scene di volta in volta filmate da Goran Rebić ci sembrano quasi delle fotografie sbiadite. Immagini di tempi lontani destinate a svanire per sempre. Il regista, dal canto suo, si è mostrato subito vicino a tale realtà, al punto da volerla ulteriormente approfondire anche dopo lo scoppio della guerra civile. E soltanto un anno dopo, questo piccolo e interessante During the many Years sarebbe stato integrato da un altro fondamentale documentario: At the Edge of the World.

Un approccio registico semplice ed essenziale, in cui non viene fatto alcun uso di musica – fatta eccezione, appunto, per musiche prettamente diegetiche – si è rivelata la giusta soluzione per raccontare ciò che stava accadendo in un paese che ha sofferto molto e che avrebbe sofferto ancora di più negli anni a venire. Eppure, nonostante tutto, sembra sempre esserci un seppur flebile barlume di speranza. Proprio come sta a indicare la scritta CCCP posta sull’ala di un aereo che, in conclusione del documentario, viene progressivamente oscurata dall’ombra. During the many Years è un’istantanea scattata in un periodo particolarmente cruciale per quanto riguarda la storia della Georgia. Un documentario onesto e sincero che vuole farci conoscere da vicino una realtà di cui abbiamo spesso sentito parlare, ma di cui in pochi conoscono la vera essenza. E nella sua estrema semplicità sa essere più vivo e pulsante che mai.

Titolo originale: During the many Years
Regia: Goran Rebić
Paese/anno: Austria / 1991
Durata: 40’
Genere: documentario
Sceneggiatura: Goran Rebić
Fotografia: Goran Rebić
Produzione: Goran Rebić

Info: la scheda di During the many Years sul sito della sixpackfilm