Tag: Sotto le Stelle dell Austria

women-nico-2021-fisslthaler-recensione-review-kritik

*WOMEN (NICO)

*Women (Nico), proprio partendo dalla figura della leggendaria cantante, apre un discorso ben più complesso e attuale di quanto inizialmente possa sembrare, assumendo immediatamente connotazioni universali e rendendo omaggio, al contempo, a un’artista che ha fatto la storia della musica (e della cultura pop) del secolo scorso. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

the-body-is-so-resilient-2021-vonstadl-recensione-review-kritik

THE BODY IS SO RESILIENT

In The Body is so resilient, Moana Vonstadl ha loptato per una messa in scena tanto minimalista quanto incredibilmente efficace. La figura di Eva ha denti aguzzi e occhi che bramano qualcosa di non ben definito. Ha bisogno di nutrirsi, di nutrire il proprio io, di liberarsi da quel mondo grigio in cui è rimasta imprigionata per molto, troppo tempo. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

under-the-endless-sky-2022-dzhiganskaya-recensione-review-kritik

UNDER THE ENDLESS SKY

Under the endless Sky è un piccolo e poetico cortometraggio che nella sua apparente semplicità ha trovato la giusta soluzione per rendere l’idea di ciò che è stato il mondo della giovane regista. Pochi, essenziali tratti blu stanno a rappresentare, di volta in volta, un’immagine diversa. Un giallo vivace e orgoglioso fa, nel frattempo, da sfondo. I colori della bandiera dell’Ucraina ci raccontano, così, una storia estremamente intima e personale. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

serviam-i-will-serve-2022-serviam-ich-will-dienen-ruth-mader-recensione-review-kritik

SERVIAM – I WILL SERVE

Serviam – I will serve colpisce immediatamente grazie alle inquadrature (tutte realizzate rigorosamente a camera fissa) del cortile della scuola, ma anche degli interni, così freddi e perfettamente in ordine da trasmettere subito un certo disagio. La voce di una bambina recita una preghiera. Nel collegio la vita sembra trascorrere tranquilla e senza eventi particolarmente degni di nota. La sensazione che, tuttavia, qualcosa di terribile stia per accadere, ci accompagna dall’inizio alla fine. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

frida-und-sisi-partner-in-crime-2022-kafaeder-recensione-review-kritik

FRIDA UND SISI PARTNER IN CRIME

Forte di un’animazione sì essenziale e minimalista, ma anche estremamente variopinta e ricca di dettagli, Frida und Sisi Partner in Crime di Regine Kafaeder è un’opera estremamente libera, viva e pulsante nella sua breve, ma efficace durata. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

issues-with-my-other-half-2022-vasof-recensione-review-kritik

ISSUES WITH MY OTHER HALF

Issues with my other Half è un film estremamente attuale e sorprendente. Non soltanto le numerose potenzialità del cinema, ma anche – e soprattutto – fattori esterni che hanno fatto sì che noi stessi non siamo più come eravamo soltanto pochi anni fa fanno qui (quasi) da protagonisti assoluti. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

im-ok-2018-elisabeth-hobbs-recensione-review-kritik

I’M OK

Prendendo ispirazione direttamente dai dipinti di Oskar Kokoschka, I’m Ok consiste in tante pennellate prevalentemente dalle tonalità dell’ocra, del rosso e del nero e in disegni bidimensionali dal carattere spiccatamente espressionista. L’arte e lo stile dell’artista fanno, dunque, da protagonisti assoluti, eppure, al contempo, Elisabeth Hobbs ha sapientemente evitato ogni retorica, conferendo a questo suo cortometraggio una propria, marcata personalità. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.