Tag: Diagonale 2020

der-schonste-platz-auf-erden-2020-groen-recensione

DER SCHÖNSTE PLATZ AUF ERDEN

Un documentario, il presente Der schönste Platz auf Erden, che, forte di un’estetica che punta principalmente all’essenziale e che di lunghi momenti di contemplazione fa il proprio marchio di fabbrica, punta il dito direttamente contro chi, privo di ogni qualsivoglia autonomia di pensiero, si lascia condurre per mano da chi la sa più lunga di lui, decidendo di tenere ora per una, ora per l’altra fazione, a seconda di ciò che potrebbe convenirgli. Proprio come farebbe un nutrito gruppo di oche starnazzanti di orwelliana memoria.

wood-2020-sinziger-kirst-lazurean-gorgan-recensione

WOOD

Caratterizzato da un montaggio frenetico e incalzante, unitamente a un commento musicale atto ad aumentare un costante stato di tensione nello spettatore, il presente Wood vede la cooperazione di ben tre cineaste – Ebba Sinziger, Michaela Kirst e Monica Lazurean-Gorgan – per tre punti di vista che convergono verso un’unica conclusione, ponendosi come obiettivo principale proprio quello di far sì che il mondo intero si renda conto della pericolosità di determinate realtà.

diagonale-2020-tutti-i-vincitori-Daniel-Gebhart-de-Koekkoek-cinema-austriaco

DIAGONALE 2020 – TUTTI I VINCITORI

La Diagonale 2020 è lieta di presentare i più importanti premi cinematografici austriaci. Dopo l’annullamento del festival a causa di Covid-19, le visioni della giuria si sono svolte online. I premi sono stati annunciati martedì 30 giugno, alle 19.30, con una diretta streaming sui canali dei social media e successivamente sul sito del festival. Una consegna ad personam dei premi è prevista per l’autunno 2020.

with-gods-grace-2016-wenn-gott-will-hochleitner-mcleish-recensione

WITH GOD’S GRACE

Una messa in scena, questa adottata in With God’s Grace, che non punta a un’estetica eccessivamente marcata o elaborata, ma che – in un lungo viaggio dal Gambia all’Italia, fino ad arrivare, anche soltanto virtualmente, a Düsseldorf – punta sostanzialmente all’essenziale, per una riuscita forma di cinema del reale che, attraverso la storia di un singolo personaggio, ci racconta, in realtà, la storia di migliaia e migliaia di persone.

lonely-together-2019-zu-zweit-allein-koder-recensione

LONELY TOGETHER

Ricorda molto i film della Nouvelle Vague, questo piccolo e tenero Lonely together. Allo stesso modo, i dialoghi, apparentemente superficiali, acquistano pian piano una complessa profondità che, unita a una meticolosa indagine introspettiva dei personaggi, vede la messa in scena di un momento drammatico raccontata in modo lieve, garbato, con anche graditi espedienti comici.