Tag: cinema

carlo-i-daustria-la-parola-alle-immagini-cinema-austriaco

CARLO I D’AUSTRIA – LA PAROLA ALLE IMMAGINI

Dopo l’assassinio dell’Arciduca Francesco Ferdinando a Sarajevo, l’elezione al trono di Carlo I d’Austria rappresentava un avvenimento del tutto inaspettato per la popolazione austriaca. Che fare, dunque, per far sì che la gente iniziasse a fidarsi di lui e iniziasse a considerarlo una sorta di punto di riferimento in un momento tanto difficile? Ecco che, dunque, entrò in gioco il cinema.

azionismo-viennese-artisti-letterati-e-cineasti-si-ribellano-cinema-austriaco

AZIONISMO VIENNESE – ARTISTI, LETTERATI E CINEASTI SI RIBELLANO

La realtà, il quotidiano e gli stessi corpi umani assumono forme del tutto nuove e inaspettate, nelle opere dell’Azionismo Viennese. Nuove forme, nuovi colori, immagini disturbanti, viscere animali e sostanze organiche esprimono un nuovo modo di ribellarsi e di concepire l’arte, beffandosi della società consumista e conservatrice e di quel pericoloso fascismo latente che, nonostante la fine della guerra, sembra ancora vivo e pulsante.

al-technisches-museum-di-vienna-una-mostra-interattiva-dedicata-alla-settima-arte

AL TECHNISCHES MUSEUM DI VIENNA UNA MOSTRA INTERATTIVA DEDICATA AGLI EFFETTI SPECIALI NEL CINEMA

La mostra “Special Effects – Die Interaktive Ausstellung für Filmfans” (tradotto letteralmente: “Effetti speciali – La mostra interattiva per appassionati di cinema”) – a Vienna dal 18 ottobre 2019 al 5 luglio 2020 – non mira soltanto a far vedere da vicino e sperimentare le varie tecniche cinematografiche, ma punta soprattutto a rendere i visitatori di tutte le età spettatori critici e attivi.

cinema-e-progresso-la-parola-agli-scrittori-cinema-austriaco.jpg

CINEMA E PROGRESSO – LA PAROLA AGLI SCRITTORI

Se il cinematografo, da un lato, veniva considerato un mezzo meraviglioso per rappresentare e plasmare a proprio piacimento la realtà, dall’altro sembrava potesse avere ben poca rilevanza per quanto riguarda un reale progresso scientifico e tecnico. Numerosi dibattiti riguardanti cinema e progresso ebbero luogo soprattutto dalla fine dell’Ottocento fino ai primi anni Dieci. E furono soprattutto gli scrittori a sollevare, inizialmente, tali interrogativi.

IL CINEMA D’ANIMAZIONE AUSTRIACO – L’ARTE INVISIBILE

Se pensiamo al cinema d’animazione austriaco, particolarmente significativa è la dichiarazione dell’artista Stefan Stratil “ L’Austria è una nazione di film d’animazione senza film d’animazione”. In poche parole: tra tutti i possibili generi cinematografici, quello d’animazione risulta, al giorno d’oggi, in Austria, il meno trattato. Almeno all’apparenza.