Tag: Berlinale 2020

gli-appunti-di-anna-azzori-uno-specchio-che-viaggia-nel-tempo-2020-ruhm-recensione

GLI APPUNTI DI ANNA AZZORI – UNO SPECCHIO CHE VIAGGIA NEL TEMPO

Gli Appunti di Anna Azzori – Uno Specchio che viaggia nel Tempo è un lungometraggio che non ha paura di osare, che si lascia sedurre da una riuscita commistione tra le arti e che, di fianco a estratti dal precedente lavoro di Grifi e Sarchielli, vede anche immagini di repertorio, vari livelli uditivi e – perché no? – anche un gradito pizzico di metacinema.

RUNNING ON EMPTY

Durante la lavorazione di Running on Empty, per più di tre anni la giovane cineasta Lisa Weber ha seguito da vicino le vicende di Claudia, divenuta madre a soli quindici anni. Il tutto per un progetto che ricorda da vicino il cinema di Richard LInklater, co-prodotto da Ulrich Seidl.

notes-from-the-underworld-2020-aufzeichnungen-aus-der-unterwelt-covi-frimmel-recensione

NOTES FROM THE UNDERWORLD

Sono volti di chi ha visto diversi periodi storici susseguirsi uno dopo l’altro, mani intente a maneggiare vecchi mazzi di carte, piccoli e accoglienti locali di un’osteria e gaudenti cori di vecchi amici che si divertono a intonare – con l’accompagnamento di una fisarmonica – antiche canzoni tradizionali viennesi la vera anima di Notes from the Underworld, ultima fatica dei documentaristi Tizza Covi e Rainer Frimmel.

what-remains-re-visited-2020-was-bleibt-sta-ostaje-what-remains-re-visited-thieme-recensione

WHAT REMAINS/RE-VISITED

Si presenta fin da subito come un’affascinante commistione tra le arti, il presente What remains/Re-visited, ultima fatica della documentarista Clarissa Thieme. Una riuscita commistione tra cinema e fotografia, atte a raccontarci dieci anni di cambiamenti, di sofferenze e di caparbia resilienza.

ENCOUNTERS – ANCHE L’AUSTRIA SARÀ PRESENTE NELLA NUOVA SEZIONE DELLA BERLINALE

A partire dalla prossima 70° edizione la Berlinale ha pensato a una nuova, importante sezione. Si tratta di Encounters e il suo scopo è quello di mantenersi sempre al passo con i tempi, concentrandosi su tutte le nuove forme sta prendendo il cinema in tutto il mondo. E, in occasione di questa 70° Berlinale, anche un lungometraggio austriaco è stato selezionato all’interno della presente sezione.