Fotografia: Johannes Hammel

favoriten-2024-ruth-beckermann-recensione-review-kritik

FAVORITEN

Allegro, toccante, variopinto, straordinariamente vivo e pulsante. Favoriten è tutto ciò e molto di più. E in tre anni di lavorazione Ruth Beckermann è riuscita a catturare ogni singolo aspetto della vita dei bambini, regalandoci momenti di pura bellezza. Alla Berlinale 2024, all’interno della sezione Encounters.

it-works-ii-2022-schonwiese-copyright-sixpackfilm-recensione

IT WORKS II

Le immagini parlano da sé, durante la visione di It works II. Non v’è bisogno di null’altro, nemmeno di ridondanti didascalie. E infatti, bisogna riconoscere a Fridolin Schönwiese una spiccata sensibilità nel raccontarci le storie di Gerald, Michael e Valentin.

mutzenbacher-2022-beckermann-recensione

MUTZENBACHER

La stanza è molto spaziosa, il divano decisamente comodo, gli argomenti trattati spesso eccessivamente spinosi. Ma è proprio questo il senso di Mutzenbacher: far sì che ognuno possa immedesimarsi in chi solitamente viene fortemente giudicato, sentendosi a sua volta vulnerabile e cercando di comprendere dinamiche tutt’altro che semplici.

for-the-many-the-vienna-chamber-of-labour-2022-fur-die-vielen-die-arbeiterkammer-wien-wulff-recensione

FOR THE MANY – THE VIENNA CHAMBER OF LABOUR

For the Many – The Vienna Chamber of Labour rappresenta un fondamentale documento per quanto riguarda la storia della città di Vienna. Un imponente, arguto ed esaustivo affresco di una realtà che ha grande importanza nella vita di tutti i giorni. Un film essenziale, che, insieme ai precedenti lavori del regista, ci dà quasi l’idea di uno dei tanti volumi di un’enciclopedia sulla storia contemporanea dell’Austria che Wulff sta pian piano scrivendo.