Author Archives: Milo Salso

veronika-franz-severin-fiala-cinema-austriaco

VERONIKA FRANZ E SEVERIN FIALA – LA LEGGENDARIA “DOPPIA F”

Horror, thriller psicologico, cinema d’autore e ora anche testimonianza storica. In questo continuum in grado di espandersi in più direzioni si staglia il contributo cinematografico di Veronika Franz e Severin Fiala, garanzia di inquietudine e suspense, in attesa di stupirci e disturbarci anche alla Berlinale 2024, dove presenteranno in concorso The Devil’s Bath.

josef-hader-biografie-biografia-biography-cinema-austriaco

JOSEF HADER – WILD HADER

Alla Berlinale 2024 Josef Hader presenterà in anteprima mondiale Andrea gets a Divorce, il suo secondo lungometraggio da regista. Considerato il più grande cabarettista austriaco di sempre, Hader ha ottenuto nel corso della sua carriera numerose soddisfazioni, soprattutto nei paesi di lingua tedesca.

charleys-aunt-1963-charleys-tante-von-cziffra-recensione-review-kritik

CHARLEY’S AUNT

Charley’s Aunt, basata sull’omonima opera teatrale di Brandon Thomas e con un grande Peter Alexander, è la classica commedia degli equivoci canterina e frivola, ma tuttavia genuina e in grado di strappare un sorriso, pur non rivelandosi esilarante.

reimo-wukounig-der-schmerzraum-des-zoglings-33-2023-peter-putz-recensione-review-kritik

REIMO WUKOUNIG – DER SCHMERZRAUM DES ZÖGLINGS 33

Il documentario Reimo Wukounig – Der Schmerzraum des Zöglings 33 di Peter Putz si distingue per aver messo il protagonista nelle condizioni giuste per potersi esprimere senza lesinare dettagli o parole forti, in quella che è a tutti gli effetti una celebrazione della sua carriera. Al K3 Film Festival 2023.

in-the-circle-2023-im-kreis-gasser-strauss-recensione-review-kritik

IN THE CIRCLE

Belle riprese, dominate dal bianco della neve che non dà quella classica sensazione di spazio infinito – disorientante e distorto – ma anzi risulta gradevole, forse perché intervallato dalle sgargianti giacche colorate dei protagonisti. Forse, il senso di In the circle è semplicemente questo: in fin dei conti, ci muoviamo tutti in cerchio, alla costante ricerca di qualcosa. Al K3 Film Festival 2023.

pulled-pork-2023-schmied-recensione-review-kritik

PULLED PORK

Pulled Pork è sostanzialmente un grande prodotto di marketing e nulla più, che si affida eccessivamente ai due protagonisti (comunque a proprio agio nei loro ruoli) e che si rivela parecchio scontato e dispersivo, tra camei inutili e sottotrame mai sviluppate del tutto.