eine-fahrt-durchs-otztal-1931-karl-kofinger-recensione-review-kritik

EINE FAHRT DURCHS ÖTZTAL

      Commenti disabilitati su EINE FAHRT DURCHS ÖTZTAL

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Karl Köfinger

voto: 7

In Eine Fahrt durchs Ötztal possiamo notare, oltre ai suggestivi paesaggi e ai villaggi di volta in volta visitati, anche una particolare attenzione alle persone incontrate e agli stessi turisti, ulteriormente valorizzati da importanti primi piani o da inquadrature in cui possiamo vederli intenti nelle loro attività.

Scoprendo il Tirolo

Tra i pionieri del cinema austriaco a oggi quasi del tutto dimenticati, non possiamo non annoverare il nome del viennese Karl Köfinger. Egli, di fatto, operativo principalmente tra gli anni Venti e gli anni Trenta, dedicò l’intera sua carriera alla realizzazione di speciali documentari turistici, pensati anche per una distribuzione al di fuori dei confini nazionali. Di questi, dunque, fa parte anche il presente Eine Fahrt durchs Ötztal – realizzato nel 1930 e recentemente riproposto al pubblico dal Filmarchiv Austria, in occasione della retrospettiva online Kino auf Sommerfrische.

Eine Fahrt durchs Ötztal, dunque, fa parte della serie di documentari intitolata Mit dem Postkraftwagen durch Österreichs Alpenwelt, realizzata da Köfinger per conto delle poste austriache e atta a documentare brevi viaggi all’interno dei diversi stati federali dell’Austria a bordo di particolari veicoli postali. Ed era proprio su questi veicoli che veniva posta la macchina da presa durante i lunghi tragitti attraverso le Alpi. Una pratica, la presente, piuttosto diffusa all’epoca. Basti pensare anche soltanto al ben più noto documentario Österreichische Alpenbahnen. Eine Fahrt nach Mariazell (1910), dove la macchina da presa era stata posta addirittura su di una locomotiva.

Anche nel presente Eine Fahrt durchs Ötztal, dunque, vediamo un gruppo di turisti partire dalla suggestiva città di Innsbruck fino ad arrivare alla stazione di Ötztal al fine di ritrovare un altro gruppo di turisti e procedere in direzione di tutti i paesini facenti parte della suggestiva vallata tirolese.

Nei suoi documentari Karl Köfinger, malgrado la necessità di mantenersi il più possibile “obiettivo” e malgrado un approccio registico complessivamente rudimentale e privo di virtuosismi, non mancava mai di inserire il proprio tocco personale, vuoi che si trattasse di una leggera ironia di fondo, vuoi anche un particolare focus sugli abitanti dei luoghi visitati, sui loro volti, sui loro gesti. E così, anche questo piccolo e prezioso Eine Fahrt durchs Ötztal, realizzato nel 1931 e della durata di soli undici minuti, notiamo questo consueto approccio del pioniere del cinema austriaco. Oltre ai suggestivi paesaggi e ai villaggi di volta in volta visitati, possiamo notare, infatti, una particolare attenzione anche alle persone incontrate e agli stessi turisti, ulteriormente valorizzati da importanti primi piani o da inquadrature in cui possiamo vederli intenti nelle loro attività.

Non semplicemente cinema documentaristico, dunque, ma soprattutto cinema puro, atto a mostrarci le bellezze dell’Austria e come le stesse siano vissute da chi ha il privilegio di osservarle ogni giorno. Questo è stato il cinema di Karl Köfinger. E il fatto che, oggi, soltanto in pochi si ricordino di lui e delle sue opere, non gli rende assolutamente giustizia. Eine Fahrt durchs Ötztal, dunque, è uno dei tanti capitoli da lui dedicati all’esplorazione della sua nazione. Prezioso documento di un’epoca in cui si comprendevano sempre più l’importanza e le numerose potenzialità di questa nuova invenzione chiamata cinema.

Titolo originale: Eine Fahrt durchs Ötztal
Regia: Karl Köfinger
Paese/anno: Austria / 1931
Durata: 11’
Genere: documentario
Sceneggiatura: Karl Köfinger
Fotografia: Karl Köfinger
Produzione: Ing. Köfinger-Film

Info: il sito ufficiale del Filmarchiv Austria