diagonale24-carl-mayer-thomas-pluch-cinema-austriaco

DIAGONALE’24 – PREMI ALLA SCENEGGIATURA

      Commenti disabilitati su DIAGONALE’24 – PREMI ALLA SCENEGGIATURA

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

La Diagonale è lieta di annunciare i vincitori dei Premi alla Sceneggiatura Carl Mayer e dei Premi alla Sceneggiatura Thomas Pluch, che sono stati consegnati ieri presso il Diagonale Forum (Heimatsaal im Volkskunde-museum). Di seguito, come da comunicato stampa.

I migliori del 2024

La Diagonale è lieta di annunciare i vincitori dei Premi alla Sceneggiatura Carl Mayer e dei Premi alla Sceneggiatura Thomas Pluch, che sono stati consegnati ieri presso il Diagonale Forum (Heimatsaal im Volkskunde-museum) nell’ambito del Festival del Cinema Austriaco alla presenza del Vice Cancelliere Werner Kogler e dell’Assessore alla Cultura della Città di Graz Günter Riegler.

Con un importo complessiva di 44.500 euro, i due premi per la sceneggiatura sono tra i più importanti riconoscimenti cinematografici in Austria e vengono assegnati in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Città di Graz e il Drehbuchverband Austria (per conto del donatore del premio, il Ministero federale delle Arti, della Cultura, della Funzione Pubblica e dello Sport).

“I premi per la sceneggiatura Carl Mayer e Thomas Pluch sono tra i premi cinematografici più importanti del Paese. Il fatto che facciano già parte dell’inventario della Diagonale ci riempie di gioia e di orgoglio, perché richiamano l’attenzione su uno dei presupposti essenziali per ogni buon film: le sceneggiature di successo e i loro autori”, affermano i direttori del festival Dominik Kamalzadeh e Claudia Slanar.

Premi Carl Mayer alla Sceneggiatura

Tema 2024: “Ebbrezza”

Per un trattamento di finzione o documentario anonimo per il cinema, promosso, organizzato e donato dal Dipartimento della Cultura della Città di Graz nell’ambito della Diagonale.

La giuria del Premio Carl Mayer alla Sceneggiatura 2024 era composta da Sebastian Höglinger (Presidente di giuria), Felix von Boehm (produttore), Thomas Mraz (attore), Franziska Pflaum (regista) e Françoise von Roy (drammaturga).

Premio principale, dotato di 15.000 euro, a:

  • Soldat | Trattamento di Vivian Bausch e Fabian Rausch

Estratto dalla dichiarazione della giuria:

“Una bambina di 11 anni con una giacca militare. Quando Kathi attraversa il quartiere residenziale di Linz-Auwiesen il tessuto sovradimensionato è allo stesso tempo un’armatura e una mimetica. Chiaramente troppo grande per la sua età, la ragazza rimane un’emarginata a scuola. In contrasto la cricca di adolescenti superbamente disegnata promette calore e leggerezza. Soldat descrive un transito costante e reciproco tra i mondi: essere bambini, adolescenti e adulti, cercare e arrivare. Le figure paterne sono assenti e falliscono, mentre le madri oscillano tra la sopraffazione e la cura. Anche nei momenti più tragici, Soldat conserva la dignità dei suoi personaggi, una multidimensionalità che raramente si vede in fasi così precoci dello sviluppo materiale.”

Premio speciale della Giuria – 7.500 euro:

  • Ilvie (renaissance) | Trattamento di Elena Wolff

Estratto dalla dichiarazione della giuria:

Ilvie (renaissance) colpisce per la sua immediatezza e spietatezza, per la serietà con cui vengono descritte e ritratte le giovani realtà della vita. Il tono è spaventosamente diretto, Vanilla Sky suona sul cellulare, ci si fa le unghie, si commettono stupidaggini. Aspettandoci sempre che la farsa non possa andare bene, seguiamo il protocollo di autodistruzione e reinvenzione. Un ritratto del nostro cinico presente. Ma – ed è questo che rende Ilvie (reniassance) così speciale – anche l’amorevole abbraccio di un desiderio (di appartenenza).”

Premi Thomas Pluch alla Sceneggiatura

Assegnato dal Drehbuchverband Austria per conto dello sponsor del premio, il Ministero Federale per le Arti, la Cultura, il Servizio Civile e lo Sport.

La giuria internazionale del Premio Thomas Pluch 2024 era composta dal produttore Adis Đjapo (BIH), dalla sceneggiatrice e regista Frauke Finsterwalder (DE/CH) e dal montatore Hansjörg Weißbrich (DE).

Premio principale, dotato di 12.000 euro, per la migliore sceneggiatura di un lungometraggio cinematografico o televisivo (70 minuti o più):

Dichiarazione della giuria:

“Per la giuria, l’esperienza di lettura di questa sceneggiatura è come quella di un romanzo. Il linguaggio poetico, le descrizioni di immagini e suoni creano un’esperienza sensoriale che ci trasporta in un mondo quasi mitico in cui dramma e orrore si mescolano. Il testo inizia letteralmente a respirare, a odorare e ad avere un sapore. In quest’opera profonda, il duo di autori utilizza abilmente elementi del cinema di genere e del dramma storico per esplorare il tema poco conosciuto del suicidio indiretto nel contesto dei disturbi mentali.”

Premio speciale, dotato di 7.000 euro, per una sceneggiatura con aspetti particolarmente curati per un lungometraggio cinematografico o un lungometraggio televisivo (70 minuti o più):

Estratto dalla dichiarazione della giuria:

“La giuria è molto colpita dalla struttura narrativa unica e coraggiosa di questa sceneggiatura. L’uso associativo di diversi media come il lungometraggio, il documentario e il teatro sottolinea il carattere della protagonista, che è stata visionaria, radicale e intransigente per tutta la vita e che per molto tempo non ha ricevuto il riconoscimento che meritava. Per tutta la vita, l’artista Maria Lassnig ha lottato per non rientrare nelle convenzioni, soprattutto perché era una donna. La sua vita e la sua arte diventano un tutt’uno in questa sceneggiatura cinematografica”.

Anche Bosanski Lonac / Bosnischer Topf di Pavo Marinković, Persona Non Grata di Antonin Svoboda e Markus Schleinzer e VENI VIDI VICI di Daniel Hoesl sono stati candidati per il premio principale e per il premio speciale della giuria.

La giuria nazionale del Premio Thomas Pluch alla Sceneggiatura 2024 era composta dalla sceneggiatrice e drammaturga Libertad Hackl, dallo sceneggiatore e drammaturgo Senad Halilbašić e dalla sceneggiatrice e giornalista Marie-Therese Thill e ha selezionato cinque sceneggiature da un totale di 25 candidature e ha assegnato il Premio Thomas Pluch per i cortometraggi o i mediometraggi cinematografici.

Premio Thomas Pluch per i cortometraggi o i mediometraggi cinematografici, dotato di 3.000 euro, per la migliore sceneggiatura di un lungometraggio cinematografico della durata minima di 15 e massima di 70 minuti:

  • Strangers Like Us di Felix Krisai e Pipi Fröstl

Estratto dalla dichiarazione della giuria:

“In una serata vengono affrontati i desideri, le aspettative e la lotta per l’accordo, che viene affrontato en passant così come le questioni sociali. La storia prende ripetutamente pieghe inaspettate: quello che inizia come un dramma relazionale gioca presto con motivi da film horror e thriller psicologici, creando intelligenti irritazioni che ci incuriosiscono ancora di più.”

Info: la scheda dei Premi alla Sceneggiatura Carl Mayer e Thomas Pluch sul sito della Diagonale