what-a-feeling-2024-kat-rohrer-recensione-review-kritik

WHAT A FEELING

      Commenti disabilitati su WHAT A FEELING

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Kat Rohrer

voto: 7

What a Feeling di Kat Rohrer è una brillante commedia che, attraverso scene paradossali ed esilaranti e – soprattutto – grazie alla bravura delle due protagoniste, tratta temi decisamente delicati e molto più complessi di quanto possa inizialmente sembrare. Alla Diagonale 2024.

Il coraggio di essere liberi

Già nel momento in cui leggiamo il titolo dell’ultimo lungometraggio della regista viennese Kat RohrerWhat a Feeling – ci viene in mente la celeberrima canzone di Irene Cara dal lungometraggio Flashdance (Adrian Lyne, 1983). E, di fatto, tale canzone avrà grande importanza per Marie Theres (impersonata da Caroline Peters) e Fa (Proschat Madani), protagoniste della pellicola, presentata in anteprima austriaca in occasione della Diagonale 2024. Vediamo perché.

Marie Theres, dunque, è un affermato medico e una sera, di punto in bianco, viene lasciata da suo marito. Disperata, la donna inizierà a vagare apparentemente senza meta per le strade della città e finirà in un locale notturno, dove conoscerà Fa, che quel giorno stesso aveva rischiato di investirla con la propria auto. Tra le due ci sarà immediatamente un grande feeling e ben presto la loro amicizia si trasformerà in un’appassionata storia d’amore. Ma quanto è difficile, oggi, dichiarare la propria omosessualità alla propria famiglia e alle persone che fanno parte del nostro quotidiano? Persino quando ci si trova in una città cosmopolita come Vienna, non sempre è facile fare determinate scelte ed essere sempre sé stessi.

Magnetiche protagoniste di What a Feeling, Marie Theres e Fa sono due donne apparentemente molto diverse tra loro. La prima viene da Berlino, si è trasferita molti anni prima a Vienna dopo essersi innamorata del suo ex marito e ha dedicato l’intera sua vita alla famiglia e al suo lavoro. Spesso dimenticandosi di dedicare del tempo a sé stessa. Fa, invece, è di origini iraniane, lavora come falegname, è solita badare a sua madre anziana (che spera sempre che la figlia possa un giorno sposarsi e avere a sua volta dei figli) e ha paura di ogni possibile relazione duratura. Se, dunque, è vero che gli opposti si attraggono, le due potrebbero essere davvero fatte l’una per l’altra. Ma quanto sono disposte a sacrificare per il loro amore?

What a Feeling, dunque, è una brillante commedia che, attraverso scene paradossali ed esilaranti e – soprattutto – grazie alla bravura delle due protagoniste, tratta temi decisamente delicati e molto più complessi di quanto possa inizialmente sembrare. L’omosessualità, ciò che la società si aspetta da noi, ma anche – come ben possiamo immaginare – l’omofobia e gli abusi sul lavoro sono tematiche particolarmente attuali, che spesso fanno o hanno fatto da protagoniste in molti dei lungometraggi girati in questi ultimi anni. Eppure, in What a Feeling tutto ciò viene messo in scena in modo lieve e mai retorico, all’interno di un’opera in cui nessuno è perfetto, in cui ognuno ha le proprie colpe e le proprie paure, in cui in ogni situazione si riesce (quasi) sempre a trovare un risvolto divertente.

E così, dunque, la celebre canzone di Irene Cara, che ha a suo tempo fatto in modo che una disperata Marie Theres potesse finalmente scatenarsi in un ballo liberatorio, trova la sua perfetta collocazione in un lungometraggio, questo interessante What a Feeling, che si presenta immediatamente come un inno all’amore e alla libertà. La bellissima Vienna di notte, osservata con meraviglia dalle due protagoniste, ha fatto, poi, da prezioso valore aggiunto.

Titolo originale: What a Feeling
Regia: Kat Rohrer
Paese/anno: Austria / 2024
Durata: 110’
Genere: commediasentimentale
Cast: Caroline Peters, Proschat Madani, Anton Noori, Gohar Nurbachsch, Nicole Ansari-Cox, Allegra Tinnefeld, Heikko Deutschmann, Rafael Haider, Barbara Spitz, Petra Morzé, Joseph Lorenz, Ines Kratzmüller, Adriane Gradziel, Sona MacDonald, Johanna Orsini-Rosenberg, Doris Hindinger, Katrin Lux, Iva Lukic, Lucy Landymore, Matthias Kress, Klaus Fischer, Nima Immanuel Farsadpoor, Metamorkid, Roberta Malizia, Miriam Weiss, Joachim Brandl, Markus Tavakoli, Hevi Akay, Marina Lackovic, Manuel Lugmeyer, Anneliese Rohrer
Sceneggiatura: Kat Rohrer
Fotografia: Michael Schindegger
Produzione: Praherfilm, Nikolaus Geyrhalter Filmproduktion

Info: la scheda di What a Feeling su iMDb; la scheda di What a Feeling sul sito della Nikolaus Geyrhalter Filmproduktion; la scheda di What a Feeling sul sito della Praherfilm; la scheda di What a Feeling sul sito della Austrian Film Commission