i-dormienti-2005-schlafer-sleeper-heisenberg-recensione-review-kritik

I DORMIENTI

      Commenti disabilitati su I DORMIENTI

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Benjamin Heisenberg

voto: 7.5

I Dormienti punta tutto su una sottile ambiguità, che ben rappresenta le percezioni e le paranoie che in molti hanno sperimentato in seguito all’attentato alle Torri Gemelle. Benjamin Heisenberg sa bene cosa vuole trasmettere allo spettatore e, in questo caso, lo ha fatto regalandoci un lungometraggio sottile e intelligente.

Una doppia vita?

L’amicizia, l’amore, il sospetto. La paura. In che modo tali fattori possono influenzare la nostra stessa vita? A quattro anni dal drammatico attentato dell’11 settembre, il regista Benjamin Heisenberg ha provato a mettere in scena le conseguenze del vivere nell’incertezza che qualcuno vicino a noi possa essere, in realtà, molto diverso da come si presenti. Così, dunque, nel 2005 è stato realizzato il lungometraggio I Dormienti, frutto di una coproduzione tra Austria e Germania.

I Dormienti, dunque, ci racconta le vicende del giovane ricercatore Johannes (impersonato da Bastian Trost), da poco assunto presso un prestigioso ateneo e incaricato dai servizi segreti di monitorare il suo collega Farid (Mehdi Nebbou), sospettato di essere un dormiente. Johannes è riluttante a svolgere il proprio compito e, al contempo, diventa pian piano amico di Farid, trascorrendo con lui diverse serate al pub o a giocare a bowling. Le cose si complicano quando i due conosceranno la giovane cameriera Beate (Loretta Pflaum), dal momento che Johannes si sentirà immediatamente attratto da lei, scoprendo in seguito che la donna si vede con il suo collega. A cosa porterà tutto ciò?

Ciò che maggiormente caratterizza I Dormienti, dunque, è una forte, fortissima tensione, insieme alla sensazione che qualcosa di terribile potrebbe accadere da un momento all’altro. Johannes sembra avere un forte feeling con Farid, sebbene i due siano concorrenti sul lavoro. Ma quanto è leale, quest’ultimo, nei suoi confronti? Tale tensione sembra destinata costantemente a crescere, tra conversazioni in cui viene parlata di punto in bianco una lingua straniera, lamine di ferro sulle finestre, scorrettezze in ambito lavorativo e, non per ultima, la religione, solo vagamente menzionata, ma che sembra comunque avere un peso importante sulla vita di entrambi i protagonisti (lo stesso Johannes è solito pregare alla sera insieme a sua nonna, con cui vive, prima che ella si addormenti).

Benjamin Heisenberg, dal canto suo, ha saputo gestire tutti questi elementi con grande maestria, all’interno di una messa in scena in cui le scene in notturna sono di gran lunga maggiori di quelle diurne, in cui la macchina da presa segue fedelmente i suoi protagonisti rifiutando ogni inutile virtuosismo, in cui le musiche sono quasi sempre diegetiche o comunque estremamente minimaliste, in cui un inaspettato triangolo amoroso tanto sta a ricordare il cinema di François Truffaut, in cui tramite una struttura narrativa semplice e complessa allo stesso tempo anche lo spettatore si sente confuso, non sa più cosa sia vero e cosa no.

I Dormienti, dunque, punta tutto su questa sottile ambiguità, che ben rappresenta le percezioni e le paranoie che in molti, appunto, hanno sperimentato in seguito al già menzionato attentato alle Torri Gemelle. Benjamin Heisenberg sa bene cosa vuole trasmettere allo spettatore e, in questo caso, lo ha fatto regalandoci un lungometraggio sottile e intelligente, in cui nessuno è realmente innocente e in cui le mille sfaccettature dell’animo umano prendono vita sul grande schermo con tutta la loro potenza emotiva e comunicativa.

Titolo originale: Schläfer
Regia: Benjamin Heisenberg
Paese/anno: Austria, Germania / 2005
Durata: 99’
Genere: drammatico, thriller
Cast: Bastian Trost, Mehdi Nebbou, Loretta Pflaum, Gundi Ellert, Wolfgang Pregler, Charlotte Eschmann, Ludwig Bang, Masayuki Akiyoshi, Marco Schuler, Jürgen Geißendörfer, Dominik Dudy, Andrea Faciu, Gordana Stevic, Christine Böhm, Anke Euler, Yvette Goldmann, Inez Moser, Johannes Moser, Jesus del Pozo, Katharina Marie Schubert, Lothar Albrecht, Axel Robert Müller, Felicitas von Imhoff, Emanuel Heisenberg, Bärbel Rovinescu
Sceneggiatura: Benjamin Heisenberg
Fotografia: Reinhold Vorschneider
Produzione: juicy film, ARTECoop99 Filmproduktion

Info: la scheda di I Dormienti su iMDb; la scheda di I Dormienti sul sito della Austrian Film Commission; la scheda di I Dormienti sul sito della coop99 Filmproduktion