andrea-gets-a-divorce-2024-andrea-lasst-sich-scheiden-josef-hader-recensione-review-kritik

ANDREA GETS A DIVORCE

      Commenti disabilitati su ANDREA GETS A DIVORCE

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Josef Hader

voto: 7

In Andrea gets a Divorce, secondo lungometraggio da regista di Josef Hader, commedia e tragedia si alternano in continuazione, si confondono, si fondono all’interno di un’opera matura e intelligente. Alla Berlinale 2024, sezione Panorama.

Incidenti di percorso

Non sono passati molti anni da quando il poliedrico attore, cabarettista e sceneggiatore Josef Hader ha fatto il suo debutto da regista, presentando in concorso alla Berlinale 2017 il suo film d’esordio Wild Mouse. E così, dopo aver svelato all’Austria e al mondo intero anche il suo talento dietro la macchina da presa, eccolo tornare nuovamente a Berlino, alla Berlinale 2024, con la sua seconda opera da regista, Andrea gets a Divorce, presentato in anteprima mondiale all’interno della sezione Panorama. Anche qui, dunque, come nel caso di Wild Mouse, ci troviamo di fronte a una commedia in cui vengono trattati temi molto più complessi di quanto inizialmente possa sembrare. Anche qui Hader fa da coprotagonista, questa volta a fianco dell’ottima Birgit Minichmayr, presente alla Berlinale anche in Sleeping with a Tiger di Anja Salomonowitz, in cui ha impersonato la rivoluzionaria pittrice carinziana Maria Lassnig.

In Andrea gets a Divorce, dunque, Minichmayr interpreta il ruolo di Andrea, un poliziotto in un piccolo paese rurale che sogna di poter lavorare finalmente in città, al fine di potersi occupare di casi ben più interessanti. La donna, inoltre, sta per divorziare e una sera, dopo aver preso parte alla festa di compleanno di un suo collega (Thomas Schubert) e aver ancora una volta litigato con suo marito (Thomas Stipsits), tornando a casa investe inavvertitamente quest’ultimo con la macchina e lo uccide. Totalmente sotto shock in seguito a ciò che è accaduto, Andrea scappa. Soltanto poco tempo dopo, però, viene accusato del fatto Franz (Josef Hader), insegnante ed ex alcolizzato. Che fare per evitare che l’uomo venga ingiustamente incriminato?

Non è una situazione semplice, quella da cui prende il via il presente Andrea gets a Divorce. Importanti questioni morali, un forte senso di colpa, ma anche il desiderio di non far del male a persone innocenti vengono immediatamente tirati in ballo. Commedia e tragedia si alternano in continuazione, si confondono, si fondono all’interno di un’opera matura e intelligente. Josef Hader è stato perfettamente in grado di gestire il tutto senza mai esagerare o affidarsi a pericolosi cliché e ogni battuta, ogni situazione paradossale risulta sempre perfettamente appropriata. A contribuire a tale riuscita, non soltanto una sceneggiatura solida e priva di errori, ma anche un ottimo cast (tra cui vale la pena menzionare anche le ottime Maria Hofstätter e Margarethe Tiesel) e ambientazioni talvolta stranianti, claustrofobiche, ma che, paradossalmente, possono talvolta trasmettere anche un profondo senso di agorafobia. Proprio come accade, con una perfetta struttura ellittica, in apertura e in chiusura del lungometraggio.

Sono tutti questi elementi, dunque, a rendere Andrea gets a Divorce un lungometraggio decisamente degno di nota. Momenti esilaranti che ben si alternano con scene fortemente drammatiche. Espressioni del volto che valgono più di mille parole. Una caffettiera che fa un caffè secondo la tradizione italiana. Una strada di campagna che potrebbe significare anche l’unica via verso la libertà. Josef Hader ha prestato attenzione a ogni singolo dettaglio e con questo suo interessante Andrea gets a Divorce ci sembra addirittura ulteriormente maturato (da un punto di vista registico, s’intende) rispetto a pochi anni fa. E chissà quante altre belle sorprese potrà ancora regalarci in futuro!

Titolo originale: Andrea lässt sich scheiden
Regia: Josef Hader
Paese/anno: Austria / 2024
Durata: 93’
Genere: commediadrammatico
Cast: Birgit Minichmayr, Josef Hader, Thomas Schubert, Robert Stadlober, Thomas Stipsits, Branko Samarovski, Maria Hofstätter, Marlene Hauser, Margarethe Tiesel, Wolfgang Hübsch, Dominik Warta, Michael Pink, Karl Leopold Furtlehner, Gerhard Haubenberger, Michael Edlinger, Markus Meyer, Norbert Prammer, Julia Schranz, Manuel Sefciuc, Magdalena Plöchl, Levi Polak, Paul Hader, Wolfgang Steinacher, Magdalena Schartmüller
Sceneggiatura: Josef Hader, Florian Kloibhofer
Fotografia: Carsten Thiele
Produzione: Golden Girls Filmproduktion, WEGA Filmproduktion

Info: la scheda di Andrea gets a Divorce su iMDb; la scheda di Andrea gets a Divorce sul sito della Berlinale; la scheda di Andrea gets a Divorce sul sito di Josef Hader