Mese: Dicembre 2023

charleys-aunt-1963-charleys-tante-von-cziffra-recensione-review-kritik

CHARLEY’S AUNT

Charley’s Aunt, basata sull’omonima opera teatrale di Brandon Thomas e con un grande Peter Alexander, è la classica commedia degli equivoci canterina e frivola, ma tuttavia genuina e in grado di strappare un sorriso, pur non rivelandosi esilarante.

fritz-muliar-biografia-briografie-biography-cinema-austriaco

FRITZ MULIAR – RIDERE IN TEATRO, RIDERE AL CINEMA

Da Peter Turrini a Il Commissario Rex. Una vita particolarmente intensa e ricca di soddisfazioni, così come di eventi drammatici, quella del celebre attore Fritz Muliar. E il suo pubblico, ancora oggi, non ha mai dimenticato quel simpatico signore che per molti e molti anni lo ha fatto ridere, spesso anche sfruttando la propria conoscenza della lingua yiddish.

pebbles-1982-kieselsteine-stepanik-recensione-review-kritik

PEBBLES

In Pebbles, Lukas Stepanik si mostra particolarmente lucido nel mettere in scena un passato che, in realtà, non è mai morto, effettuando, al contempo, un’attenta e mai banale analisi sulla società e sul mondo in cui viviamo. Nell’ambito della retrospettiva Keine Angst del Filmarchiv Austria.

malina-1991-schroeter-recensione-review-kritik

MALINA

Werner Schroeter ha reso questo suo Malina un lungometraggio incredibilmente attuale, che attacca non soltanto il patriarcato, ma anche l’intera società, così subdolamente ipocrita. Un lungometraggio stilisticamente raffinato che ben sa rendere omaggio a tutte le straordinarie donne che vi hanno lavorato. Al K3 Film Festival 2023, come tributo a Libgart Schwarz e Ingeborg Bachmann.

reimo-wukounig-der-schmerzraum-des-zoglings-33-2023-peter-putz-recensione-review-kritik

REIMO WUKOUNIG – DER SCHMERZRAUM DES ZÖGLINGS 33

Il documentario Reimo Wukounig – Der Schmerzraum des Zöglings 33 di Peter Putz si distingue per aver messo il protagonista nelle condizioni giuste per potersi esprimere senza lesinare dettagli o parole forti, in quella che è a tutti gli effetti una celebrazione della sua carriera. Al K3 Film Festival 2023.

rettl-sich-wer-kann-2023-rauter-cazzee-recensione-review-kritik

RETTL SICH WER KANN

Rettl sich wer kann si distingue per il suo ritmo frizzante e per la sua spiccata, piacevole ironia e autoironia. Una costante musica ci accompagna durante questo bizzarro e originale viaggio e, insieme a vecchie fotografie, a interviste con i proprietari dell’azienda e a filmati di repertorio rende questa particolare esperienza particolarmente vivace e allegra. Al K3 Film Festival 2023.

in-the-circle-2023-im-kreis-gasser-strauss-recensione-review-kritik

IN THE CIRCLE

Belle riprese, dominate dal bianco della neve che non dà quella classica sensazione di spazio infinito – disorientante e distorto – ma anzi risulta gradevole, forse perché intervallato dalle sgargianti giacche colorate dei protagonisti. Forse, il senso di In the circle è semplicemente questo: in fin dei conti, ci muoviamo tutti in cerchio, alla costante ricerca di qualcosa. Al K3 Film Festival 2023.