rickerl-2023-goiginger-recensione-review-kritik

RICKERL

      Commenti disabilitati su RICKERL

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Adrian Goiginger

voto: 7

Rickerl è la storia non di una, ma di tante persone che ogni giorno lottano per i propri sogni e per far sì che le persone che amano possano essere felici. La storia di chi ha commesso e continua a commettere tanti errori, ma che soltanto con l’aiuto di chi ama può superare ogni difficoltà. Una storia tutta austriaca in cui il dialetto viennese e la musica austropop rendono il tutto ancora più colorato. Alla Viennale 2023.

Padre e figlio

Il regista Adrian Goiginger ha fatto molto parlare di sé negli ultimi anni grazie a lungometraggi come The Best of all Worlds (2017) e The Fox (2022), che hanno avuto uno straordinario successo in Austria, conquistando spettatori di tutte le età. Voodoo Jürgens è il cantautore austriaco maggiormente apprezzato, che già da qualche anno ha iniziato a dedicarsi al mondo della settima arte, prendendo parte a lungometraggi sia in qualità di compositore che in qualità di attore. Cosa accadrebbe, dunque, se due personalità del genere si incontrassero? Presto detto. Dall’incontro tra Goiginger e Jürgens ha preso vita il lungometraggio Rickerl, presentato in anteprima in Austria in occasione della Viennale 2023.

Rickerl, dunque, è ispirato in parte proprio alla vita di Voodoo Jürgens e racconta le vicende del cantautore Rickerl Bohacek, il quale non riesce a trovare un lavoro fisso, ma continua a sognare di avere, un giorno, finalmente successo con le sue canzoni. Egli è, in realtà, molto talentuoso, eppure non sembra sfruttare questo suo talento al massimo, continuando a comporre musica che scrive su vecchi fogli di carta e trascorrendo la maggior parte delle sue serate e bere in un pub con i suoi amici. L’unica persona che potrebbe portarlo sulla retta via è suo figlio di sei anni Dominik (Ben Winkler), che attualmente vive con sua mamma Viki (Agnes Hausmann), ma che trascorre sempre molto volentieri i weekend con suo papà, condividendo con lui la passione per la musica e per le avventure nella natura.

In Rickerl, dunque, sono presenti molte delle costanti del cinema di Adrian Goiginger, tra cui l’importanza della famiglia (dove non mancano, tuttavia, anche rapporti particolarmente conflittuali) e una costante ricerca di felicità seguendo, spesso ideali irraggiungibili. Eppure, malgrado vengano tirate in ballo tematiche complesse e piuttosto importanti, il lungometraggio è caratterizzato anche da una gradita ironia, grazie anche all’ottima performance di Voodoo Jürgens, estremamente spontaneo e autoironico persino nei momenti in cui sembra non trovare soluzione alcuna per i suoi problemi.

Particolarmente degna di nota, inoltre, è la speciale armonia che si è venuta a creare tra lo stesso Jurgens e il piccolo Winkler, nel ruolo di padre e figlio. Malgrado un rapporto complesso, in cui ad avventure sulle rive del Danubio si alternano momenti di panico in cui chi deve comportarsi da adulto sembra dimenticare il proprio ruolo, i due interpreti ci hanno regalato momenti teneri e delicati e anche una scena particolarmente commovente, in cui il piccolo Dominik canta una canzone per suo padre (interessante notare come le parole della canzone siano state scritte dallo stesso Ben Winkler).

Adrian Goiginger, dal canto suo, ha realizzato un lungometraggio sì dall’approccio classico e lineare, ma ha al contempo evitato sapientemente ogni retorica, senza puntare eccessivamente sull’emotività, lasciando giustamente precise questioni in sospeso. Il suo Rickerl è la storia non di una, ma di tante persone che ogni giorno lottano per i propri sogni e per far sì che le persone che amano possano essere felici. La storia di chi ha commesso e continua a commettere tanti errori, ma che soltanto con l’aiuto di chi amano può superare ogni difficoltà. Una storia tutta austriaca in cui il dialetto viennese e la musica austropop rendono il tutto ancora più colorato.

Titolo originale: Rickerl
Regia: Adrian Goiginger
Paese/anno: Austria, Germania / 2023
Durata: 104’
Genere: drammatico, commedia
Cast: Voodoo Jürgens, Ben Winkler, Agnes Hausmann, Rudi Larsen, Nicole Beutler, Claudius von Stolzmann, Alex Miksch, Simon Morzé, Der Nino aus Wien
Sceneggiatura: Adrian Goiginger
Fotografia: Paul Sprinz
Produzione: 2010 Entertainment, Giganten Film

Info: la scheda di Rickerl su iMDb; la scheda di Rickerl sul sito della Viennale; la scheda di Rickerl sul sito della Austrian Film Commission