women-nico-2021-fisslthaler-recensione-review-kritik

*WOMEN (NICO)

      Commenti disabilitati su *WOMEN (NICO)

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Karin Fisslthaler

voto: 7.5

*Women (Nico), proprio partendo dalla figura della leggendaria cantante, apre un discorso ben più complesso e attuale di quanto inizialmente possa sembrare, assumendo immediatamente connotazioni universali e rendendo omaggio, al contempo, a un’artista che ha fatto la storia della musica (e della cultura pop) del secolo scorso. Alla rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

Una Nico, tante Nico

La musicista, modella e attrice Nico (1938 – 1988), all’anagrafe Christa Päffgen, è diventata, nel corso degli anni, una vera e propria leggenda grazie al suo indiscutibile talento e alla sua movimentata vita, finita purtroppo, troppo presto. Molti artisti (anche in ambito cinematografico, naturalmente) si sono ispirati, di conseguenza, alla sua iconica figura nel realizzare, di volta in volta, opere che ci mostrano ogni volta un nuovo aspetto della vita della cantante di Colonia. Basti pensare anche soltanto al lungometraggio Nico, 1988, realizzato nel 2017 da Susanna Nicchiarelli, giusto per fare un esempio. Restando in ambito cinematografico, un’altra opera altrettanto degna di nota è il cortometraggio musicale *Women (Nico), realizzato da Karin Fisslthaler, già presentato al Tricky Women/Tricky Realities Film Festival di Vienna e proiettato in anteprima in Italia in occasione della rassegna Sotto le Stelle dell’Austria 2023.

In *Women (Nico), dunque, vediamo una fotografia di Nico (rigorosamente in bianco e nero) che viene continuamente scomposta, tagliata in numerosi pezzi e ricomposta come se si trattasse di un collage. L’immagine della cantante, così, assume, a tratti, quasi connotazioni astratte e grazie anche a un’appropriata musica elettronica a opera di Cherry Sunkist, ciò che vediamo sul grande schermo si presenta come una vera e propria esperienza visiva (e uditiva).

La vita di Nico, si sa, non è sempre stata semplice. Tutt’altro. Allo stesso modo, dunque, vediamo come la sua stessa immagine venga ogni volta tagliata in numerosi pezzi, a loro volta disposti a mo’ di composizioni astratte. Verso la fine del cortometraggio, inoltre, vediamo addirittura come la suddetta fotografia (stavolta finalmente intera) venga stropicciata, per poi tornare esattamente com’era prima. Come se nulla fosse successo. E così, dunque, la straordinaria resilienza che ha caratterizzato la vita dell’artista viene qui perfettamente rappresentata da Karin Fisslthaler in modo del tutto soggettivo e visivamente accattivante, all’interno di un cortometraggio in cui immagini e musica si presentano come due entità che non possono assolutamente essere separate l’una dall’altra.

Eppure, *Women (Nico) non è solo questo. *Women (Nico), in realtà, proprio partendo dalla leggendaria figura della cantante, apre un discorso ben più complesso e attuale di quanto inizialmente possa sembrare. La Nico di questo piccolo e prezioso cortometraggio di Karin Fisslthaler, infatti, sta a rappresentare tutte le donne del passato e dei giorni nostri che ogni giorno devono affrontare numerose battaglie al fine di affermare i propri diritti, di far sentire la loro voce, di essere finalmente felici. E così, vediamo come il presente cortometraggio assume immediatamente connotazioni universali, rendendo omaggio, al contempo, a un’artista che ha fatto la storia della musica (e della cultura pop) del secolo scorso. Un piccolo e sincero tributo a lei e a tutte le donne che ogni giorno rendono il mondo in cui viviamo un posto migliore.

Titolo originale: *Women (Nico)
Regia: Karin Fisslthaler
Paese/anno: Austria / 2021
Durata: 2’
Genere: animazione, musicale
Sceneggiatura: Karin Fisslthaler
Fotografia: Karin Fisslthaler
Produzione: Karin Fisslthaler

Info: la scheda di *Women (Nico) sul sito di Karin Fisslthaler; la scheda di *Women (Nico) sul sito della Diagonale