friechenland-2023-juptner-jonstorff-spreitzhofer-recensione-review-kritik

GRIECHENLAND

      Commenti disabilitati su GRIECHENLAND

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

di Claudia Jüptner-Jonstorff e Eva Spreitzhofer

voto: 6.5

I colori della Grecia, insieme a paesaggi mozzafiato, vengono trattati in Griechenland quasi alla stregua di coprotagonisti. Johannes corre da una parte all’altra dell’isola al fine di capire cosa stia realmente accadendo. Ma, forse, soltanto una chiacchierata con un pescatore, mentre di notte si osservano le stelle, può far realmente comprendere il vero senso della vita.

Una nuova vita?

Il passaggio dall’infanzia all’età adulta, si sa, non è mai facile. Quando ciò, tuttavia, avviene alla veneranda età di trentotto anni, assumere il controllo della propria vita sembrerebbe ancora più difficile. Soprattutto quando si hanno due genitori che sembrano sapere meglio di chiunque altro quali siano le scelte giuste da compiere. Lo sa bene Johannes (impersonato da Thomas Stipsits), protagonista della commedia Griechenland, diretta da Claudia Jüptner-Jonstorff e Eva Spreitzhofer. In che modo, dunque, il nostro protagonista potrà finalmente imparare a gestire la propria vita e “diventare adulto”? Presto detto.

Johannes, dunque, gestisce un lussuoso albergo al centro di Vienna insieme alla sua famiglia. Sua madre (Mona Seefried) e la sua fidanzata Julia (Katharina Straßer) sono due donne molto energiche e determinate, ma non sempre sembrano accorgersi dei reali bisogni di Johannes, il quale, non appena gli si presenta l’occasione, si rinchiude nel suo studio ad ascoltare musica e a suonare le sue numerose chitarre elettriche. Le cose sembrano prendere una piega del tutto inaspettata nel momento in cui il suo vero padre (di cui egli aveva sempre ignorato l’esistenza e che viveva in una pittoresca isola greca) passa a miglior vita, nominandolo come suo unico erede. All’insaputa della sua famiglia, dunque, Johannes partirà per la Grecia, al fine di scoprire qualcosa di più circa il suo passato e di rispettare le volontà del suo defunto padre, che aveva chiesto di essere cremato. Una volta giunto a destinazione, tuttavia, egli avrà l’impressione che gli abitanti del posto vogliano nascondergli qualcosa.

In Griechenland, dunque, tutto prende il via da situazioni paradossali e fortemente bizzarre. L’unico notaio dell’isola è, in realtà, anche il sindaco. E mentre una vivace coppia di anziani (Margarethe Tiesel e Andreas Vitásek) fa inizialmente finta di non aver mai conosciuto il vero padre di Johannes, Rina (impersonata da Claudia Kottal, che proprio al fianco di Stipsits ha recentemente avuto grande successo con i lungometraggi Love Machine e Love Machine 2), cameriera in un piccolo albergo, sembra sapere meglio di tutti quali segreti vengono celati al nostro protagonista.

I colori della Grecia, insieme a paesaggi mozzafiato, vengono trattati in Griechenland quasi alla stregua di coprotagonisti. Johannes corre da una parte all’altra dell’isola al fine di capire cosa stia realmente accadendo. Ma, forse, soltanto una chiacchierata con un pescatore, mentre di notte si osservano le stelle, può far realmente comprendere il vero senso della vita.

Claudia Jüptner-Jonstorff e Eva Spreitzhofer, dal canto loro, hanno puntato molto sulla bravura degli attori, sfruttando appieno le loro capacità all’interno di divertenti siparietti, in cui le ceneri dei defunti vengono conservate all’interno di barattoli di joghurt o bizzarri sogni premonitori lasciano presagire qualcosa di molto, ma molto inquietante. Siamo d’accordo: Griechenland non è un film perfetto e, di fianco a risvolti a volte un po’ troppo forzati, gioca un po’ troppo su cliché e gag già viste. Eppure, nonostante tutto, questa divertente commedia di Claudia Jüptner-Jonstorff e Eva Spreitzhofer è esattamente ciò che deve essere. E nella sua sincera semplicità presenta anche momenti decisamente commoventi regalando allo spettatore poco più di un’ora e mezza di gradita leggerezza.

Titolo originale: Griechenland
Regia: Claudia Jüptner-Jonstorff, Eva Spreitzhofer
Paese/anno: Austria / 2023
Durata: 90’
Genere: commedia
Cast: Thomas Stipsits, Claudia Kottal, Katharina Straßer, Erwin Steinhauer, Mona Seefried, Margarethe Tiesel, Andreas Vitásek, Kostas Antalopoulos, Gery Seidl
Sceneggiatura: Eva Spreitzhofer, Iris Moizl, Thomas Stipsits
Fotografia: Andreas Löv, Eva Testor
Produzione: e&a Film

Info: la scheda di Griechenland su iMDb; la scheda di Griechenland sul sito della Austrian Film Commission; la scheda di Griechenland sul sito dell’Österreichisches Filminstitut