neue-fenster-2022-friedl-vom-groller-recensione

NEUE FENSTER

      Nessun commento su NEUE FENSTER

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

di Friedl vom Gröller

voto: 7.5

Neue Fenster è una sorta di “ritorno alle origini”, quando ancora bisognava familiarizzare con questa nuova, bizzarra invenzione che era il cinematografo. Proprio come la luce del proiettore illumina lo schermo, anche la luce che entra dalle nuove finestre a casa di vom Gröller sta per offrirci non uno, ma tanti nuovi spettacoli. Alla Viennale 2022.

Nuove prospettive

Guardare attraverso una finestra aperta. Guardare un mondo nuovo, di cui c’è ancora tanto e tanto da scoprire. Ma cosa accade quando vengono montate nuove finestre? Resta tutto uguale o il mondo all’esterno cambia nuovamente e ci offre tante nuove realtà da conoscere? E, soprattutto, in che modo guardare fuori dalla finestra può farci pensare a una proiezione cinematografica? La regista e fotografa Friedl vom Gröller ha provato a mettere in scena tale similitudine nel suo cortometraggio Neue Fenster, presentato in anteprima in Austria in occasione della Viennale 2022, dove la regista ha presentato anche un secondo suo lavoro: il cortometraggio Drowned.

Perfettamente in linea con le sue opere, dunque, Neue Fenster fa parte di una serie di cortometraggi in bianco e nero, tutti realizzati in Super 8. Friedl vom Gröller è particolarmente affezionata a questa tecnica e a questo particolare approccio registico. E in ogni sua opera cinema e metacinema si incontrano per dar vita a qualcosa di totalmente unico e soggettivo. In Neue Fenster lo spettacolo cinematografico, dunque, ha luogo proprio a casa della regista. Alcuni operai sono giunti da lei per montare alcune nuove finestre. Una situazione perfettamente normale all’interno della quotidianità di ognuno di noi. Eppure, quando ciò accade davanti agli occhi (e alla macchina da presa) di Friedl vom Gröller, tutto acquista immediatamente connotazioni assai simboliche.

Poche, semplici inquadrature ci mostrano semplicemente ciò che accade. Gli operai montano le finestre. Da fuori entra una luce quasi accecante. Ogni inquadratura dura solo pochi secondi. Possiamo solo vagamente immaginare cosa stia accadendo fuori casa. Poi, finalmente, ognuno degli operai si mette in posa davanti alla macchina da presa. La regista ci mostra uno per volta i loro volti in primo piano. E, come di consueto nelle opere dell’autrice, non manca mai – alla fine del film – un semplice foglio di carta su cui c’è semplicemente scritto “FvG 2022”.

Neue Fenster – così come molti dei cortometraggi di vom Gröller – punta tutto su un’apparente semplicità che, tuttavia, altro non fa che rivelarsi, in realtà, molto più complessa e pregna di significato di quanto inizialmente possa sembrare. Neue Fenster è una sorta di “ritorno alle origini”, quando ancora bisognava familiarizzare con questa nuova, bizzarra invenzione che era il cinematografo. Proprio come la luce del proiettore illumina lo schermo, anche la luce che entra dalle nuove finestre a casa di vom Gröller sta per offrirci non uno, ma tanti nuovi spettacoli.

Nuove finestre, nuove prospettive. Un nuovo modo di osservare la realtà, tante nuove realtà da scoprire. In questo suo piccolo e prezioso cortometraggio, Friedl vom Gröller non lascia nulla al caso. Al contrario, tutto è studiato fin nel minimo dettaglio. E anche il bianco e nero e immagini volutamente grezze, quasi elementari, si rivelano attori essenziali al fine di mettere in scena tutto ciò. Come cambierà, dunque, la realtà fuori dalla finestra, ora che le vecchie finestre non ci sono più? Per scoprirlo, bisogna semplicemente osservare ciò che ci circonda con gli occhi innocenti e curiosi di un bambino.

Titolo originale: Neue Fenster
Regia: Friedl vom Gröller
Paese/anno: Austria / 2022
Durata: 3’
Genere: sperimentale
Sceneggiatura: Friedl vom Gröller
Fotografia: Friedl vom Gröller
Produzione: Friedl vom Gröller

Info: la scheda di Neue Fenster sul sito della Viennale; la scheda di Neue Fenster sul sito della sixpackfilm