bildwerden-2022-perschon-recensione

BILDWERDEN

      Nessun commento su BILDWERDEN

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

di Christiana Perschon

voto: 7.5

Bildwerden ci mostra come tutto col passare del tempo si trasforma. Bildwerden è arte, bellezza, armonia. Una vera e propria dichiarazione d’amore al mondo dell’arte, ma anche una celebrazione del processo di creazione in sé. Un sincero e appassionato omaggio a Isolde Maria Joham e alle sue vivaci e variopinte opere. Alla Viennale 2022.

Tutti i colori di Isolde

Quando si invecchia non si riesce più a compiere gli stessi gesti che un tempo venivano compiuti con naturalezza. Persino quando si tratta di dar vita a un’opera d’arte. Eppure, il passare del tempo non sempre comporta l’impossibilità di creare qualcosa di valore, qualcosa destinato a durare nel tempo, qualcosa che, in una nuova, inaspettata forma sappia regalarci anche solo pochi attimi di pura bellezza. Ne sa qualcosa la regista Christiana Perschon, la quale, nel suo cortometraggio Bildwerden, presentato in anteprima in Austria in occasione della Viennale 2022, ci ha mostrato come possa essere creata un’opera d’arte anche quando non si hanno più le energie per dar vita all’opera d’arte stessa.

La pittrice austriaca Isolde Maria Joham – morta il 9 ottobre 2022 all’età di novant’anni – ha dipinto, nel corso della sua vita numerosi, variopinti quadri, molti dei quali di grandi dimensioni. Per questo motivo nel suo studio era presente una scala di ferro, che le consentiva di raggiungere anche i punti più scomodi della tela. All’età di novant’anni, dunque, la donna non aveva più l’agilità di un tempo e per lei era praticamente impossibile dipingere. Che fare, dunque? Semplice: era giunto il momento di dar vita non a una, ma a tante nuove opere d’arte in cui la pittrice stessa fa da protagonista assoluta.

La scala di ferro è molto pesante. Isolde fa fatica a spostarla. Lentamente sale i gradini e si mette in posa davanti a un suo quadro. Poi davanti a un altro e a un altro ancora. In Bildwerden tanti nuovi quadri prendono vita sul grande schermo grazie alla carismatica presenza di Isolde Joham e allo sguardo di Christiana Perschon. Il processo della creazione di un’opera d’arte viene immediatamente valorizzato dalla sua macchina da presa tramite poche, semplici inquadrature. La macchina da presa è costantemente fissa. Per testimoniare ciò che accade davanti a essa non v’è bisogno di filtro alcuno.

Bildwerden ci mostra come tutto col passare del tempo si trasforma. Bildwerden è arte, bellezza, armonia. Una vera e propria dichiarazione d’amore al mondo dell’arte, ma anche una celebrazione del processo di creazione in sé. Un sincero e appassionato omaggio a Isolde Maria Joham e alle sue vivaci e variopinte opere. Ancora una volta Christiana Perschon ha focalizzato la propria attenzione su importanti artiste del passato che anche nel presente dedicano ogni loro giorno alla creazione di opere d’arte. E così, immediatamente, ci viene in mente il cortometraggio Sekundenarbeiten (2021), in cui ci veniva mostrato da vicino il lavoro dell’artista Liselott Berschorner e anch’esso presentato alla Viennale.

Benché i due lavori si differenzino molto per l’impatto visivo e per lo stile (girato in pellicola e totalmente in bianco e nero Sekundenarbeiten, coloratissimo e molto più essenziale Bildwerden), in sostanza ci vogliono mostrare due realtà che hanno molto più in comune di quanto inizialmente possa sembrare e nella loro raffinata semplicità rendono le due importanti artiste definitivamente immortali.

Titolo originale: Bildwerden
Regia: Christiana Perschon
Paese/anno: Austria / 2022
Durata: 10’
Genere: documentario
Sceneggiatura: Christiana Perschon
Fotografia: Christiana Perschon
Produzione: Christiana Perschon

Info: la scheda di Bildwerden sul sito della Viennale; la scheda di Bildwerden sul sito di Christiana Perschon; la scheda di Bildwerden sul sito della sixpackfilm