that-s-all-2001-das-ist-alles-covi-frimmel-recensione

THAT’S ALL

      Nessun commento su THAT’S ALL

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

di Tizza Covi e Rainer Frimmel

voto: 8

That’s All è un viaggio emozionante e commovente tra passato e presente, in cui frammenti di quotidianità ci vengono mostrati quasi a mo’ di vecchie fotografie. Tizza Covi e Rainer Frimmel, ancora una volta, hanno reso viva sullo schermo una realtà che sembra quasi far parte di un mondo a sé. Ancora una volta, come di consueto nelle loro opere, ciò che ci viene raccontato assume quasi le sembianze di una favola.

C’era una volta…

Nel piccolo villaggio russo di Jasnaja Poljana, nella regione di Kaliningrad, ex Prussia settentrionale, ci sono piccole abitazioni rurali, una discoteca, un negozio di generi alimentari e diversi piccoli laboratori artigiani. Questo è tutto, come ha affermato un giovane abitante. La semplicità del quotidiano, il valore di ogni gesto e di ogni abitudine, il desiderio di un presente tranquillo e sereno e la memoria di un tempo passato, dunque, fanno da protagonisti assoluti nel documentario That’s All, diretto dai celebri registi Tizza Covi e Rainer Frimmel nel 2001.

Nel suddetto villaggio si sono trasferiti dopo la Seconda Guerra Mondiale numerose famiglie provenienti principalmente dal Kazakistan. Il signor Deis coltiva un piccolo appezzamento di terra e spiega alla macchina da presa quali sono le erbe che possono danneggiare il suo raccolto. Nel frattempo, la signora Deis si occupa principalmente della cucina e si diletta a raccontare aneddoti del passato riguardanti la sua famiglia e le sue due figlie. Viktor Benz ha da sempre una passione per l’elettronica, proprio come suo padre. Solito riparare piccoli elettrodomestici per i suoi concittadini, l’uomo, al contempo, costruisce aeroplani e addirittura sogna di notte quali altri oggetti potrebbe costruire. Nadja e Alexej, infine, vivono nel villaggio dagli anni Cinquanta e insieme, mentre si prendono affettuosamente in giro, ricordano gli anni passati, rimpiangono il vecchio governo e raccontano le loro giornate.

Sono loro, dunque, alcuni dei protagonisti di questo piccolo e interessante That’s All. Uomini e donne con un importante passato alle spalle, che finalmente in una semplice realtà rurale, in cui non v’è bisogno di nulla, se non del minimo indispensabile per vivere, hanno trovato la serenità. Un’allegra musica tradizionale suonata da uno di loro con la fisarmonica arricchisce i preziosi momenti catturati dalla macchina da presa di Tizza Covi e Rainer Frimmel. Ognuno dei personaggi, perfettamente al centro dell’inquadratura, ci racconta di volta in volta la sua storia e il tutto viene reso ancor più d’impatto da brevi piani sequenza dal carattere prettamente contemplativo, in cui sono grandi campi coltivati, le strade del villaggio e animali al pascolo a fare da protagonisti assoluti insieme ai colori e ai rumori che la natura ha da offrirci.

Tizza Covi e Rainer Frimmel ci mostrano una piccola realtà in cui il tempo sembra essersi fermato e viene lentamente scandito da rituali quotidiani, come radersi con un vecchio rasoio manuale (“che non si romperà mai, a differenza dei moderni rasoi elettronici”) o cucinare un piatto tradizionale kazako. E mentre un gruppo di bambini che sorridono imbarazzati davanti alla macchina da presa non sapendo cosa dire conferisce al tutto un tocco ironico e giocoso, momenti in cui il silenzio regna sovrano rendono appieno l’atmosfera che si respira nel villaggio.

That’s All è una preziosa testimonianza di una realtà che in pochi conoscono. Un viaggio emozionante e commovente tra passato e presente, in cui frammenti di quotidianità ci vengono mostrati quasi a mo’ di vecchie fotografie. I due registi, ancora una volta, hanno reso viva sullo schermo una realtà che sembra quasi far parte di un mondo a sé, facendo sì che anche noi possiamo sentirci parte integrante di essa. Ancora una volta, come di consueto nelle loro opere, ciò che ci viene raccontato assume quasi le sembianze di una favola. Una favola che non ha bisogno di alcun incantesimo o personaggio di fantasia per essere resa ancora più preziosa.

Titolo originale: Das ist Alles
Regia: Tizza Covi, Rainer Frimmel
Paese/anno: Austria / 2001
Durata: 98’
Genere: documentario
Sceneggiatura: Tizza Covi, Rainer Frimmel
Fotografia: Rainer Frimmel
Produzione: Vento Film

Info: la scheda di That’s All su iMDb; la scheda di That’s All sul sito della Austrian Film Commission