masking-threshold-2021-granzfurthner-recensione

MASKING THRESHOLD

      Nessun commento su MASKING THRESHOLD

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

di Johannes Grenzfurthner

voto: 7

Masking Threshold è il film che non ci si aspetta. Un film dalla forma ibrida, che in seguito a un iniziale approccio documentaristico assume pian piano le connotazioni di un horror in un crescendo di tensione e comicità. Johannes Grenzfurthner ha attinto a piene mani dai moderni linguaggi dei social media e, nello specifico, da Youtube. Il suo Masking Threshold diviene, così, al contempo, una profonda, semiseria riflessione sul mondo in cui viviamo e sulla società. Alla Diagonale’22.

Esperimenti

La scienza. Le tecnologie. Youtube. Suoni disturbanti ed esperimenti non convenzionali. Il giovane regista Johannes Grenzfurthner ha messo in scena tutto ciò nel suo lungometraggio Masking Threshold, presentato all’interno del programma della Diagonale’22. Già da una breve, sommaria presentazione, dunque, Masking Threshold si presenta come un lungometraggio del tutto singolare e come un esperimento coraggioso e un po’ folle, in cui palpabile è il divertimento del regista stesso nell’averlo messo in scena.

Un giovane informatico che da tempo soffre di una forma grave di acufene ha deciso di prendersi alcuni giorni di ferie al fine di indagare sugli strani suoni che sente ogni giorno a causa della sua malattia. Una stanza di casa sua è praticamente diventata il suo laboratorio. Molecole, particelle, immagini al computer o osservate attraverso un microscopio diventano subito le protagoniste assolute insieme a suoni distorti e disturbanti. Nel frattempo, la voce del protagonista ci accompagna durante tutta la visione e attraverso le sue parole impariamo a conoscere la sua storia. Le cose, tuttavia, prenderanno ben presto un’altra piega.

Masking Threshold è il film che non ci si aspetta. Un film dalla forma ibrida, che in seguito a un iniziale approccio documentaristico assume pian piano le connotazioni di un horror in un crescendo di tensione e comicità. Johannes Grenzfurthner ha attinto a piene mani dai moderni linguaggi dei social media e, nello specifico, da Youtube. Il suo Masking Threshold diviene, così, al contempo, una profonda, semiseria riflessione sul mondo in cui viviamo, sulla società, su ciò che la società stessa si aspetta da noi e, soprattutto, su come le moderne tecnologie e la scienza abbiano cambiato le nostre vite.

Tutto si sussegue molto velocemente in Masking Threshold. Tutto ci viene mostrato esclusivamente attraverso le parole e le percezioni del protagonista. Immagini colorate, indubbiamente affascinanti, si alternano a monitor di computer, a parole su parole, a termini scientifici apparentemente incomprensibili. Poi, pian piano, il mondo del protagonista viene “contaminato” da presenze esterne. A cosa porterà tutto ciò?

Effetti speciali che ricordano i primi film di Dario Argento fanno da perfetto coronamento a una storia del tutto fuori dal comune, una storia che sul grande schermo ha tutto l’aspetto di un video di Youtube, ma che rende omaggio proprio al cinema horror degli anni Settanta e Ottanta, dando vita, al contempo, a qualcosa di totalmente unico nel suo genere. Masking Threshold punta innanzitutto a stupire, a scioccare, ma anche a divertire lo spettatore senza mai prendersi troppo sul serio. Un piacevole divertissement dall’estetica raffinata e innovativa. Una vera e propria ventata di freschezza all’interno del panorama cinematografico austriaco contemporaneo.

Titolo originale: Masking Threshold
Regia: Johannes Grenzfurthner
Paese/anno: Austria / 2021
Durata: 90’
Genere: horror
Cast: Ethan Haslam, Katharina Rose, Johannes Grenzfurthner, Jason Scott Sadofsky, Bronwynn Mertz-Penzinger, Caroline St. Clair, Ishan Raval, Kudra Owens, David Fine, Offerus Ablinger, Roland Gratzer, Matthias Ramon Jaklitsch, Harald Homolka-List, Paul Poet, Kero Fichter, Jasmin Hagendorfer, Patrick Michael Greene, Max Grodenchik
Sceneggiatura: Johannes Grenzfurthner, Samantha Lienhard
Fotografia: Florian Hofer
Produzione: monochrom OG

Info: la scheda di Masking Threshold sul sito della Diagonale; la scheda di Masking Threshold su iMDb