berlinale-2022-presentazione-cinema-austriaco

BERLINALE 2022

      Nessun commento su BERLINALE 2022

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

Nuove storie, nuovi modi di raccontare il mondo

Tra gli appuntamenti più imperdibili di tutto l’anno, v’è sicuramente la Berlinale. Già, perché, di fatto, il prestigioso festival cinematografico è noto per offrire al pubblico una selezione più che mai ricca e variegata di lungometraggi e cortometraggi da tutto il mondo, in cui, di fianco a opere maggiormente mainstream, vi sono anche particolari sezioni in cui non si ha paura di mostrare nuovi linguaggi e nuovi modi di intendere la settima arte. E, dopo un’edizione 2021 online a causa della pandemia da Covid-19, questa Berlinale 2022 – che avrà luogo dal 10 al 16 febbraio, secondo le dovute norme di sicurezza – si preannuncia indubbiamente ricca di promettenti sorprese.

Oltre all’ultimo lungometraggio di François Ozon, Peter von Kant – libero adattamento dall’opera teatrale (realizzata nel 1971) e dal film (diretto l’anno successivo) Le Lacrime amare di Petra von Kant del grande Rainer Werner Fassbinder – che aprirà il festival, particolarmente interessanti sono, all’interno del concorso, lungometraggi come Avec Amour et Acharnement di Claire Denis, Call Jane di Phyllis Nagy, Everything will be ok di Rithy Panh, La Ligne di Ursula Meier e Leonora addio, l’unico film italiano in concorso, diretto da Paolo Taviani, giusto per fare qualche esempio.

Come di consueto, a completare il programma di questa Berlinale 2022 saranno le sezioni Forum e Forum Expanded, le quali, insieme alla neonata Encounters, presenteranno una serie di lungometraggi e documentari in cui non si ha paura di sperimentare nuovi linguaggi cinematografici e di sentirsi liberi di “giocare” con la settima arte in tutti i modi in cui è possibile farlo. E insieme alle sezioni Panorama, Perspektive Deutsches Kino, Berlinale Special e Generation – dedicata al mondo dei giovani – ce ne sarà davvero per tutti i gusti!

E per quanto riguarda l’Austria, invece? Questa Berlinale 2022 ha dedicato molta attenzione anche al cinema austriaco. Basti pensare, ad esempio, che in concorso sarà finalmente presente Rimini, l’ultimo e attesissimo lungometraggio di Ulrich Seidl. Ma non è tutto. All’interno della sezione Encounters, infatti, saranno presenti ben tre pellicole austriache: Mutzenbacher, l’ultimo, importante documentario della grande Ruth Beckermann, A Little Love Package di Gastón Solnicki e Sonne, diretto dalla giovane regista Kurdwin Ayub.

Per quanto riguarda la sezione Forum, invece, ci attendono altri due documentari altrettanto degni di nota: For the Many – The Vienna Chamber of Labour, diretto da Constantin Wulff, e Jet Lag di Zheng Lu Xinyuan, oltre, ovviamente, a numerosi cortometraggi di artisti emergenti e, non per ultimo, per quanto riguarda i film della retrospettiva, La Pianista, diretto da Michael Haneke nel 2001 e proiettato in occasione dello speciale omaggio dedicato alla grande Isabelle Huppert, a cui, in questa Berlinale 2022, verrà consegnato l’Orso d’Oro alla Carriera.

Non resta che lasciarsi coinvolgere dalla magia del festival e della splendida città di Berlino, dunque, per scoprire quali novità il cinema austriaco ha in serbo per noi in questo anno che si preannuncia indubbiamente ricco di sorprese e di spunti interessanti.

Di seguito, tutti i film austriaci presenti alla Berlinale 2022.

Info: il sito ufficiale della Berlinale 2022