premio-franz-grabner-2020-cinema-austriaco

PREMIO FRANZ GRABNER 2020 – I VINCITORI

This post is also available in: Deutsch (Tedesco)

Nell’ambito della 24° Diagonale di Graz, il premio Franz Grabner, che consiste in 5.000 euro ciascuno, è stato assegnato oggi nelle categorie del documentario cinematografico e del documentario televisivo. Il premio è stato istituito dalla famiglia Grabner, AAFP, Film Austria, ORF e dalla Diagonale in memoria del giornalista ORF Franz Grabner (1955-2015). Il premio viene assegnato per un approccio eticamente e moralmente responsabile e credibile dei registi alle loro opere. Di seguito, come da comunicato stampa.

Raccontare la verità

Il discorso di apertura della cerimonia di premiazione nell’Hotel Wiesler, Salon Frühling, è stato tenuto da Alexander Horwath, che, in riferimento al Premio Franz Grabner, ha selezionato per il programma del festival due film eccezionali a livello internazionale che guardano il genere documentario, Hat Wolff von Amerongen Konkursdelikte begangen? (R: Gerhard Friedl, AT/DE 2004) e Give Me Liberty (R: Kirill Mikhanovsky, US 2019), così come la discussione del workshop virtuale tra i vincitori del premio.

Le candidature per il Premio Franz Grabner 2020 sono state annunciate in vista della Diagonale’20. Il bando per il Premio Franz Grabner 2021 – che normalmente corre parallelo al bando Diagonale – è stato posticipato di un anno a causa del Covid-19. La cerimonia di premiazione avrà luogo durante la Diagonale’22.

— Come miglior film documentario per il cinema è stato premiato This Movie is a Gift (AT 2019) di Anja Salomonowitz.

“Se un titolo è ben scelto, è questo: il film di Anja Salomonowitz apre un mondo di arte e gioia di vivere che lascia il pubblico con un sorriso sulle labbra e la sensazione agrodolce della beatitudine. L’artista Daniel Spoerri incontra Oskar Salomonowitz, che funge da alter ego infantile e ambasciatore dei suoi pensieri: niente e nessuno è dimenticato finché ricordiamo. This Movie is a Gift rende omaggio a tutti coloro che non sono più fisicamente con noi, ma le cui vite sono diventate una parte essenziale del nostro essere per sempre”. Queste sono state le parole che la giuria internazionale ha usato per giustificare la sua decisione.

Sono stati nominati anche Johanna Dohnal – Visionary of Feminism (AT 2019) di Sabine Derflinger e Earth (AT 2019) di Nikolaus Geyrhalter.

— Il vincitore nella categoria documentario televisivo è Viva la Vulva (AT 2018) di Gabi Schweiger.

“La vulva è sempre stata oggetto di vergogna, battute sconce e allusioni volgari. In modo delicatamente provocatorio, il film di Gabi Schweiger stimola il pensiero e porta i suoi spettatori in un viaggio umoristicamente illuminante attraverso la storia e le culture. I miti vengono confutati con una strizzatina d’occhio e la misoginia viene smascherata senza sosta. Una dichiarazione forte nella lotta contro l’oppressione femminile e il body shaming”. Questo è stato affermato dalla giuria nella sua dichiarazione.

Sono stati nominati anche Peter Turrini – Eine komische Katastrophe (AT 2019) di Danielle Proskar e Sklaven für die Alten? (AT 2019) di Ed Moschitz.

“Ormai cinque anni fa, il Premio Franz Grabner è stato istituito per rafforzare lo status dei documentari del cinema e della televisione austriaci in memoria dell’omonimo giornalista. Durante tutta la sua vita, Franz Grabner ha sostenuto un giornalismo di qualità e una radiodiffusione pubblica che è in grado di lavorare indipendentemente da un punto di vista politico e permette lo spazio necessario per visioni ed esperimenti artistici. Un’affermazione che va sottolineata con tutta chiarezza, soprattutto in vista della prossima elezione del direttore generale della ORF. Vediamo il premio Franz Grabner anche e soprattutto come un appello all’importanza del film documentario all’interno della ORF”, hanno affermato i direttori della Diagonale Sebastian Höglinger e Peter Schernhuber.

“Il premio Franz Grabner, cofondato dalla ORF, è sinonimo di visione umanitaria del mondo e di giornalismo incorruttibile e critico. Viene assegnato ai film che sono vicini alle persone e alla società e che sviluppano un proprio linguaggio sia in termini di contenuto che di messa in scena. Tutte le produzioni nominate – sia per la TV che per il cinema – soddisfano questo alto standard culturale e sociale, ma sono allo stesso tempo molto diverse. Sono già stati tutti trasmessi su ORF – prova della diversità della programmazione di qualità della ORF, che gode della fiducia degli spettatori da anni. Naturalmente siamo particolarmente felici del premio per Viva la Vulva, una coproduzione con il dipartimento culturale della ORF. Questo film – leggero e profondo allo stesso tempo – contribuisce a rendere il mondo un po’ più giusto per le donne”, sottolinea il capo dipartimento dei documentari culturali della ORF-TV, Sharon Nuni.

Il premio è stato istituito dalla famiglia Grabner, AAFP, Film Austria, ORF e dalla Diagonale in memoria del giornalista ORF Franz Grabner (1955-2015). Il premio viene assegnato per un approccio eticamente e moralmente responsabile e credibile dei registi al loro mezzo.

Giuria del Premio Franz Grabner 2020: Max Czollek (autore, curatore, DE), Paul Pauwels (presidente di giuria, BE), Marketa Štinglová (manager dell’International Content Project Center/Česká televize – Televisione Ceca, CZ) e Mona Willi (montatrice, regista, AT).

Con il sostegno del Ministero Federale delle Arti, della Cultura, del Servizio Pubblico e dello Sport, Fernsehfonds Austria, Filmcommission Graz e Veech x Veech.

Give me Liberty! – Due film, un dibattito e un seminario online

L’invito ad Alexander Horwath a parlare alla cerimonia del Premio Franz Grabner ha portato al progetto di un “discorso” in tre parti, che, oltre al discorso stesso, comprende anche due proiezioni di film eccezionali: Hat Wolff von Amerongen Konkursdelikte begangen? l’11 giugno e Give Me Liberty il 12 giugno. Dopo l’esclusiva anteprima austriaca di Give Me Liberty, su KINO VOD CLUB è disponibile un workshop online dei due registi Kirill Mikhanovsky (sceneggiatore e regista) e Alice Austen (sceneggiatrice e produttrice) con Alexander Horwath e Marius Hrdy, realizzato con il sostegno dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America. Give Me Liberty sarà anche disponibile in streaming esclusivo dall’11 giugno.

Cinema Austriaco si congratula vivamente con i vincitori!

Info: la scheda del Premio Franz Grabner 2020 sul sito della Diagonale