THE SOUND OF MUSIC, Christopher Plummer, 1965. TM & Copyright ©20th Century Fox Film Corp. All

CHRISTOPHER PLUMMER – 10 CURIOSITÀ DAL FILM TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE

Christopher Plummer, purtroppo, non c’è più. L’attore ci ha lasciato nella mattinata di venerdì 5 febbraio, mentre si trovava nella sua casa di Weston, nel Connecticut, insieme alla moglie Elaine Taylor. Di seguito, alcuni aneddoti risalenti al periodo di lavorazione di Tutti insieme appassionatamente che riguardano lui e il suo personaggio di Georg von Trapp. Questo è il nostro modo di ricordarlo e di rendergli omaggio.

L’indimenticabile Georg

Christopher Plummer, purtroppo, non c’è più. L’attore ci ha lasciato nella mattinata di venerdì 5 febbraio, mentre si trovava nella sua casa di Weston, nel Connecticut, insieme alla moglie Elaine Taylor. Eclettico, poliedrico, incredibilmente talentuoso, nel corso della sua lunga carriera in teatro e al cinema, Plummer ci ha regalato tanti personaggi memorabili, cambiando registro con una naturalezza fuori dal comune. Premio Oscar come Miglior Attore non Protagonista nel 2012 per Beginners, l’artista canadese ha raggiunto la notorietà internazionale grazie al musical Tutti insieme appassionatamente, diretto da Robert Wise nel 1965. Vincitore di ben cinque Premi Oscar (Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Montaggio, Miglior Sonoro e Miglior Colonna Sonora), il film è diventato nel corso degli anni un vero e proprio cult.

In molti si sono appassionati alle vicende di questa famiglia di cantanti austriaci e alla storia d’amore tra Maria (impersonata da Julie Andrews) e il Capitano Georg von Trapp (Christopher Plummer, appunto). E se, ancora oggi, il film viene visto e rivisto da adulti e piccini, in pochi conoscono alcune piccole curiosità riguardanti proprio Plummer e la sua partecipazione al film.

Di seguito, alcuni dei più bizzarri aneddoti risalenti al periodo di lavorazione di Tutti insieme appassionatamente. Aneddoti che riguardano principalmente il nostro Christopher Plummer. Questo è il nostro modo di ricordarlo e di rendergli omaggio. Grazie a lui, il personaggio di Georg von Trapp è diventato di diritto immortale.

– Inizialmente il regista Robert Wise aveva pensato all’attore Yul Brinner, per quanto riguarda il ruolo di Georg. E prima che la parte fosse assegnata a Plummer, furono presi in considerazione anche Richard Burton, Walter Matthau, Bing Crosby, Peter Finch e Sean Connery.

– Il cast sarebbe dovuto restare a Salisburgo per sei settimane, ma a causa della pioggia rimase in Austria ben undici settimane, girando le scene ambientate in giardino presso una delle abitazioni dell’attrice Hedy Lamarr.

– Nella scena finale, in cui la famiglia scappa dall’Austria e, attraverso le montagne, si dirige in Svizzera, vediamo che il personaggio di Georg von Trapp porta sulle spalle la figlia minore Gretl (impersonata da Kym Karath). In realtà, in quella scena, la Karath è stata sostituita da un’altra bambina: essendo piuttosto in carne, Plummer non se la sentiva di portarla sulle spalle e per questo motivo, soltanto per quella scena, è stata chiamata un’altra attrice.

– Durante la lavorazione del film, l’attrice Charmian Carr (che nel film impersonava Liesl, la figlia maggiore) si era presa una cotta proprio per Christopher Plummer. Il suo amore, però, non era corrisposto, in quanto Plummer all’epoca era sposato con la giornalista Patricia Lewis.

– La canzone Edelweiss, divenuta ormai celebre, non era affatto amata da Plummer, che la riteneva banale e stucchevole. Per questo motivo l’attore scrisse una lettera allo sceneggiatore Ernest Lehman, chiedendogli di sostituire la canzone. La sua richiesta, tuttavia, fu respinta.

– Durante la lavorazione, Christopher Plummer ha cantato tutte le canzoni presenti nel film. L’attore, tuttavia, è stato successivamente doppiato a sua insaputa da Bill Lee per quanto riguarda le scene cantate. Durante la prima del film, però, Plummer se ne è accorto proprio nel momento in cui il suo personaggio ha iniziato a cantare Edelweiss. Decisamente turbato, l’attore si è alzato dalla poltrona e ha abbandonato la sala.

– In realtà Georg von Trapp non era un padre severo. Per questo motivo, Maria von Trapp, una dei suoi figli, ha chiesto a Robert Wise di addolcire il carattere del suo personaggio. Il regista, tuttavia, ha rifiutato la proposta.

– Christopher Plummer e Maria von Trapp, che durante la lavorazione del film ha fornito preziose testimonianze alla troupe, avevano stretto un bel rapporto di amicizia. L’attore, ogni volta, restava rapito dai racconti dell’anziana signora.

– Plummer, insieme all’attrice Julie Andrews e agli attori che hanno impersonato i bambini, ha spesso preso parte a reunion del cast per celebrare il film. Tutti gli interpreti sono rimasti costantemente in contatto tra loro e sono ancora molto amici.

– Nonostante il successo, Plummer detestava sia il film di Wise che lo stesso personaggio di Georg von Trapp.

Info: la scheda di Christopher Plummer su iMDb; la scheda di Tutti insieme appassionatamente su iMDb