cocl-&-seff-prima-di-stanlio-&-ollio-cinema-austriaco

COCL & SEFF – PRIMA DI STANLIO & OLLIO

Lontano dai gloriosi Stati Uniti, c’è un altra coppia di comici che – prendendo spunto da ciò che accadeva oltreoceano – ha iniziato ad affermarsi nel mondo del cinema già pochi anni dopo la sua diffusione in Austria. E se, a suo tempo, tale coppia ha riscosso complessivamente un buon successo da parte di pubblico e critica, al giorno d’oggi in pochi sembrano ricordare il nome di Cocl & Seff.

In due è meglio

In molti abbiamo amato comici del calibro di Stanlio & Ollio, Charlie Chaplin, Buster Keaton o Harold Lloyd. I loro preziosi contributi nel mondo della settima arte sono iniziati, di fatto, già nell’epoca del muto. Eppure, lontano dai gloriosi Stati Uniti, c’è un altra coppia di comici che ha iniziato ad affermarsi nel mondo del cinema già pochi anni dopo la sua diffusione in Austria. E se, a suo tempo, tale coppia ha riscosso complessivamente un buon successo da parte di pubblico e critica, al giorno d’oggi in pochi sembrano ricordare il nome di Cocl & Seff. Ma chi erano, di fatto, questi Cocl & Seff?

Presto detto. La fortunata coppia era formata da Rudolf Walter (nel ruolo di Cocl) e da Josef Holub (Seff). E proprio come i ben più noti Stanlio & Ollio – che avrebbero iniziato le loro carriere diversi anni dopo – i due comici formavano una coppia, all’interno della quale, fisicamente parlando, l’uno era l’opposto dell’altro, con Cocl che si presentava come un uomo piuttosto corpulento e Seff che, al contrario era decisamente magro e allampanato, inconfondibile con i suoi occhiali a fondo di bottiglia che gli fecero guadagnare il soprannome di “l’Harold Lloyd austriaco”.

La loro prolifica carriera, dunque, prese inizio grazie all’iniziativa di Rudolf Walter. Egli, nato il 16 aprile 1885 a Leitmeritz, dapprima iniziò a studiare pittura all’Accademia di Belle Arti di Praga, prendendo parte anche a numerose esposizioni. La sua carriera di comico iniziò, tuttavia, quasi per caso, nel momento in cui si esibì come cabarettista durante una festa di Carnevale. Dato il successo della sua esibizione, Rudolf iniziò a fare domanda per potersi nuovamente esibire in alcuni locali della città, dando vita anche a un proprio, personale spettacolo, il Cocl’s Veriety. Soltanto nel 1912, tuttavia, dopo essersi trasferito a Vienna con sua moglie, l’artista iniziò a girare i primi due cortometraggi di Cocl, Cocl als Säugling e Onkel Cocl am Gänsehäufel. La cosa ebbe da subito un discreto successo, al punto da spingere Walter a proseguire la sua produzione di corti presso il suo studio di Reichenberg, dove era solito chiamare a recitare non solo attori professionisti, ma anche chi, nella vita, aveva solitamente altre occupazioni. Tra di loro v’era, nello specifico, proprio Josef Holub, all’epoca impiegato alla Camera di Commercio. Così, dunque, nacque la coppia di comici Cocl & Seff, uno praticamente l’opposto dell’altro, accomunati soltanto da una certa goffagine di fondo, tipica dei protagonisti delle fortunate commedie slapstick.

Il primo cortometraggio del duo fu Der Bauernschreck, del 1913, dove prese parte alla realizzazione – iniziando anche una lunga collaborazione con i due – anche il cameraman viennese Josef Zeitlinger. Dopo che, dunque, la Sascha-Film si interessò a produrre i loro lavori, gli stessi decisero di fondare anche una propria casa di produzione, la Reichenberger Filmwerkstätte. Tutto sembrava, dunque, procedere per il meglio, fino a quando, nel 1914, lo scoppio della Prima Guerra Mondiale cambiò i piani di tutti.

Mentre, infatti, Josef Holub tornò alle sue vecchie occupazioni, Rudolf Walter si arruolò volontariamente, lavorando come cameraman e reporter di guerra dapprima in Italia, poi nella Galizia orientale.

Eppure, il conflitto, non bastò a interrompere la fortunata carriera di Cocl & Seff. E subito dopo la fine della guerra, i due continuarono a girare un copioso numero di film, realizzati anche grazie alla nascita di una nuova casa di produzione (dopo che altre major nostrane non sembrarono entusiaste di continuare a produrre i loro film): la Cocl’s Film Compagnie GmbH. Fu in questi anni che vennero girati i loro lavori di maggior successo, tra cui ricordiamo Cocl geht zum Rendezvous (1919), Cocl und Seff als Villenbesitzer (1920) e Seff kostet 24,50 Dollar (1920), sebbene entrambi, parallelamente, prendessero parte anche ad altri lavori nella capitale austriaca, comprendenti documentari, film educativi e commedie propagandistiche.

Il loro sodalizio, malgrado il gran numero di film realizzati, durò, tuttavia, soltanto fino al 1923, anno in cui, in seguito a una crisi economiche che si rifletté anche sulla produzione cinematografica austriaca, il duo fece fatica a trovare finanziamenti per i loro film. E così, con appena pochi anni di attività, la coppia Cocl & Seff si sciolse.

Negli anni successivi, Rudolf Walter si ritirò definitivamente dal mondo del cinema, per lavorare come rivenditore di automobili fino al 1925, trasferendosi, successivamente, a Firenze, dove riprese la sua attività di pittore e dove rimase fino alla sua morte, avvenuta nel 1950. Per quanto riguarda Josef Holub, invece, egli non si ritirò definitivamente dal mondo del cinema, ma, al contrario, prese sporadicamente parte a piccole produzioni nazionali e pubblicità, all’interno delle quali, tuttavia, ricoprì perlopiù solo ruoli secondari. Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, inoltre, Holub si arruolò e venne mandato in Sassonia, dove fu promosso capitano nel 1943 e, dopo la fine della guerra, si ritirò a vita privata a Vienna, dove morì nel 1965.

Malgrado, dunque, la loro prolifica carriera, ancora oggi sono in pochi a ricordare la coppia Cocl & Seff. Interessante notare come, all’interno dei loro sketch comici, i due erano soliti strizzare l’occhio ai modelli statunitensi e, nello specifico, al cinema di Buster Keaton e di Harold Lloyd. Anche se nessuno (o quasi) sembrava essersi accorto di loro al di là dell’oceano, è curioso come le formule adottate dagli stessi – unitamente alle loro figure e alle loro fisicità – ricordino da vicino proprio il duo comico formato da Stanlio & Ollio. Se la celebre coppia statunitense si sia ispirata o meno a loro, non possiamo saperlo con esattezza. Fatto sta che Cocl & Seff, dopo essere finiti nell’oblio per molti anni, finalmente sono stati riscoperti dal Filmarchiv Austria, che, a sua volta, ha provveduto a restaurare alcune loro pellicole, sebbene la maggior parte di esse sia andata perduta. E così, nonostante numerose vicissitudini non abbiano sempre giocato a loro favore, i due comici hanno finalmente ottenuto dei meritati riconoscimenti e, ancora oggi, riescono a far ridere e a divertire come accadeva all’incirca un secolo fa.

Info: la scheda di Cocl % Seff su stummfilm.at