oesterreichisch-deutsche-motorbootfahrt-auf-der-elbe-1911-kolm-fleck-recensione

ÖSTERREICHISCH-DEUTSCHE MOTORBOOTFAHRT AUF DER ELBE

di AAVV

voto: 7

Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe (tradotto letteralmente: “regata austro-tedesca lungo l’Elba”), realizzato nel 1911, vede in apertura l’immagine di un uomo intento a filmare l’evento con la sua macchina da presa posta su di un cavalletto, per uno dei primi esempi di metacinema. Alla Viennale 2019, all’interno della retrospettiva dedicata a Louise Kolm-Fleck.

Chiare fresche e dolci acque

Quale soddisfazione più grande, per l’Austria, di quella di poter girare dei film prodotti in patria, familiarizzando, così, anch’essa con il nuovo mezzo cinematografico? Dopo che, dall’invenzione del cinematografo, parecchi operatori provenienti direttamente dalla Francia ebbero girato diversi filmati nella capitale austriaca, ecco che, finalmente, anche qui iniziarono a nascere le prime case di produzione. E il merito fu soprattutto della regista Louise Kolm-Fleck, da sempre intenzionata a far sì che anche in Austria il cinema potesse svilupparsi al meglio. Dapprima produttrice, la stessa si dedicò inizialmente a piccoli lavori, tra cui, appunto, Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe (tradotto letteralmente: “regata austro-tedesca lungo l’Elba”), realizzato nel 1911, a cui, tuttavia, mancano i crediti al fine di sapere realmente da chi sia stato girato. Ad ogni modo, il presente lavoro è stato riproposto al pubblico in occasione della Viennale 2019, all’interno della retrospettiva dedicata proprio a Louise Kolm-Fleck.

Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe, dunque, come già il titolo sta a suggerire, ci mostra un’importante regata che, appunto, ha avuto luogo nel 1911 lungo il fiume Elba. E se pensiamo a diversi lavori che, in questo stesso periodo sono stati realizzati in Austria, al fine di documentare la vita del luogo, subito notiamo come il presente si differenzi sostanzialmente da quanto realizzato in contemporanea. E non soltanto per il fatto di aver registrato un avvenimento ufficiale.

Già in apertura del film, infatti, ciò che maggiormente cattura la nostra attenzione è un uomo intento a filmare l’evento con la sua macchina da presa posta su di un cavalletto. E senza aver paura di esagerare, possiamo dire con certezza che, in questo caso, ci troviamo davanti a uno dei primi esempi di metacinema. Curioso pensare come, nonostante il fatto che nel 1911 in Austria il cinema stesso, come già è stato sottolineato, era ancora un’arte assai giovane, già si iniziava velocemente a prendere confidenza con questo nuovo mezzo, ad assumere pian piano sempre maggior consapevolezza in merito. E ciò che è accaduto in Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe ne è, in realtà, soltanto un esempio. Basti pensare, infatti, a tutti i prodotti realizzati in questi anni in cui i personaggi ripresi erano soliti interagire tranquillamente con la macchina da presa stessa (questo è il caso, ad esempio, di Ein Tag aus del Familienleben des Erzherzog Leopold Salvator, del 1913, o di Typen und Szenen aus dem Wiener Volksleben, girato nel 1911).

Ad ogni modo, v’è un ulteriore fattore che differenzia Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe dal resto della produzione nazionale dell’epoca. Se, infatti, giusto per fare alcuni esempi, nei prodotti sopracitati, registicamente parlando, v’è un costante uso di camera fissa, nel presente lavoro iniziamo a vedere anche alcune inquadrature in movimento. E ciò non è dovuto solo al fatto che gli operatori avevano posto, di quando in quando, la macchina da presa sulle barche, bensì è dovuto anche al fatto che qui, al fine di rappresentare al meglio i campi lunghi e lo stesso fiume Elba dove, orgogliose, sfilavano eleganti imbarcazioni con la bandiera austriaca in poppa, iniziamo anche a vedere le prime, brevi panoramiche.

Ed ecco che tutto l’orgoglio nazionalista austriaco ha potuto manifestarsi al meglio in occasione di questo importante evento. E lo ha fatto anche con qualche piccolo ma significativo guizzo registico che avrebbe anticipato tante e tante novità.

Titolo originale: Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe
Regia: AAVV
Paese/anno: Austria / 1911
Durata: 6’
Genere: documentario
Sceneggiatura: AAVV
Produzione: Wiener Kunstfilm

Info: la scheda di Österreichisch-deutsche Motorbootfahrt auf der Elbe sul sito della Viennale