eva-confidenze-di-una-minorenne-1959-die-halbzarte-thiele-recensione

EVA – CONFIDENZE DI UNA MINORENNE

      Nessun commento su EVA – CONFIDENZE DI UNA MINORENNE

di Rolf Thiele

voto: 7

Eva – Confidenze di una Minorenne – realizzato da Rolf Thiele nel 1959, nonché ultima pellicola girata in Austria da Romy Schneider – ha tutto il sapore di una commedia à la Vincente Minnelli, à la Robert Wise o addirittura à la George Cuckor.

Talenti nascosti

Che fare quando le proprie poesie d’amore vengono rifiutate da qualsiasi editore? Semplice: darsi alla scrittura di una bella pièce teatrale a carattere erotico. Che sia la scelta giusta? Ad ogni modo, questa è la decisione presa dalla giovane e bella Nicole (impersonata da Romy Schneider), scrittrice in erba ma molto talentuosa, protagonista della brillante commedia a carattere sentimentale Eva – Confidenze di una Minorenne, realizzata da Rolf Thiele nel 1959, nonché ultimo lungometraggio girato in Austria dalla Schneider, prima che la stessa si trasferisse in quella che sarebbe diventata la sua patria d’adozione: la Francia.

In questo suo ultimo lavoro austriaco, dunque, vediamo la giovane Romy insieme a un nutrito cast di cui molti esponenti l’avevano accompagnata nei precedenti lungometraggi dedicati alla Principessa Sissi. Insieme a sua madre Magda Schneider – che anche qui interpreta il ruolo della mamma della protagonista – troviamo, infatti, anche un ottimo Josef Meinrad, nel ruolo di suo padre.

E così, la famiglia della brillante Nicole, vede la sua vita cambiare totalmente nel momento in cui la pièce teatrale inizia ad avere successo. Al punto da destare l’attenzione di un ricco produttore americano, il quale vuole comprarne i diritti a patto di riuscire a conoscere la misteriosa autrice. Peccato solo che, dati gli scabrosi temi trattati, la famiglia di Nicole abbia deciso che la loro figlia debba rimanere, almeno per i primi tempi, nell’anonimato.

Sarà che, all’interno della storia, tutti i personaggi (dato il prestigio che la pièce potrebbe guadagnare a Broadway) sembrano strizzare volentieri l’occhio agli Stati Uniti, sarà che, nel periodo in cui Rolf Thiele ha realizzato questo suo Eva – Confidenze di una Minorenne gli Stati Uniti stessi stavano vivendo un momento d’oro per quanto riguarda la copiosa e fiorente produzione hollywoodiana, ma il presente lungometraggio ha tutto il sapore di una commedia à la Vincente Minnelli, à la Robert Wise o addirittura à la George Cuckor. E non lo notiamo soltanto dalle scenografie perfette, realizzate rigorosamente negli studios, dai colori saturi e da composizioni del quadro perfettamente studiate, quasi come se le stesse volessero stare a ricordare un palcoscenico teatrale. Ciò che in Eva – Confidenze di una Minorenne maggiormente colpisce, infatti, sono i numerosi richiami alla stessa cultura statunitense (non a caso uno dei personaggi principali viene proprio dagli Stati Uniti), con tanto di coinvolgenti brani jazz o di serate in locali in cui il rock ‘n roll sta ad accompagnare centinaia di giovani in abiti assai in voga soprattutto oltreoceano.

Un lavoro, questo lungometraggio di Rolf Thiele, che di certo qualche pecca ce l’ha eccome (basti pensare, ad esempio, agli stessi snodi narrativi che, man mano che ci si avvicina al finale, si fanno via via sempre più repentini, quasi sbrigativi, a scapito dell’intera sceneggiatura che sembra quasi perdere di credibilità). Eppure, nonostante ciò, Eva – Confidenze di una Minorenne nel complesso funziona. E scivola giù come un bicchiere di acqua fresca, nella sua leggerezza e nella sua positività. Sono un piacere per gli occhi tutti quei colori, unitamente a musiche sempre azzeccate e coinvolgenti. Così come funzionano assai bene anche i personaggi secondari e, in primis, gli stessi genitori di Nicole, perfettamente bilanciati nei loro siparietti comici. Il tutto per un lavoro complessivamente pulito e gradevole. Ottima conclusione – per un’interprete del calibro di Romy Schneider – di una carriera che avrebbe visto il suo massimo fiorire molto, ma molto lontano da casa.

Titolo originale: Die Halbzarte
Regia: Rolf Thiele
Paese/anno: Austria / 1959
Durata: 88’
Genere: commedia, sentimentale
Cast: Romy Schneider, Carlos Thompson, Magda Schneider, Josef Meinrad, Rudolf Forster, Erni Mangold, Helmuth Lohner, Gertraud Jesserer, Alfred Costas, Richard Eybner, Guido Wieland, Fritz Heller, Dorothea Neff, Dieter Tressler, Joschi Weidinger, Oskar Wegrostek, Benno Hoffmann, Raoul Retzer
Sceneggiatura: Hans Jacoby, Fritz Rotter
Fotografia: Klaus von Rautenfeld
Produzione: Cosmopol-Film

Info: la scheda di Eva – Confidenze di una Minorenne su iMDb; la scheda di Eva – Confidenze di una minorenne su comingsoon.it