Novità

selfportrait-1971-lassnig-recensione

SELFPORTRAIT

lillian-2019-horvath-recensione

LILLIAN

cinema-e-progresso-la-parola-agli-scrittori-cinema-austriaco.jpg

CINEMA E PROGRESSO – LA PAROLA AGLI SCRITTORI

magda-schneider-la-mente-dietro-il-mito

MAGDA SCHNEIDER – LA MENTE DIETRO IL MITO

alibi-per-un-assassino-1963-ein-alibi-zerbricht-vohrer-recensione

ALIBI PER UN ASSASSINO

Storia

Recensioni

selfportrait-1971-lassnig-recensione

SELFPORTRAIT

In soli cinque minuti, Maria Lassnig è riuscita a rappresentare, nel suo Selfportrait, la sua intera poetica, per un cortometraggio che si classifica di diritto come uno dei suoi lavori più intimi, personali e rappresentativi, per un’interessante ed essenziale animazione in stop motion.

lillian-2019-horvath-recensione

LILLIAN

alibi-per-un-assassino-1963-ein-alibi-zerbricht-vohrer-recensione

ALIBI PER UN ASSASSINO

robolove-2019-arlamovsky-recensione.jpeg

ROBOLOVE

johanna-dohnal-visionary-of-feminism-2019-die-dohnal-derflinger-recensione

JOHANNA DOHNAL – VISIONARY OF FEMINISM

Festival

Speciali

magda-schneider-la-mente-dietro-il-mito

MAGDA SCHNEIDER – LA MENTE DIETRO IL MITO

Quando pensiamo a Magda Schneider, non possiamo fare a meno di pensare alla stessa come alla mamma di Romy Schneider. Eppure, malgrado il carattere deciso e autoritario di sua madre e malgrado il rapporto non sempre facile con la stessa, non sappiamo se, senza di lei, Romy Schneider sarebbe diventata la Romy Schneider che tutti noi abbiamo apprezzato e amato. Ma chi era, di fatto, Magda Schneider?

INTERVISTA AD ANJA SALOMONOWITZ

intervista-a-elsa-kremser-e-levin-peter-cinema-austriaco

INTERVISTA A ELSA KREMSER E LEVIN PETER

in-ricordo-di-gustav-deutsch-01-biografia

IN RICORDO DI GUSTAV DEUTSCH

hans-hurch-una-vita-per-il-cinema

HANS HURCH – UNA VITA PER IL CINEMA